Disegni a cura di Virna Maria Paghini

16-Penultima_dopo_Epifania_immagine

Penultima Domenica dopo L’Epifania – 4.2.18 LC 7, 36-50
La Penultima domenica dopo l’Epifania e detta “ della divina clemenza “ e ci serve, insieme
all’ultima domenica dopo l’Epifania, a modulare il passaggio al tempo di Quaresima.
Che cosa vuol dire “ divina clemenza” ? La divina clemenza è la misericordia di Dio nei riguardi dei
peccatori che si rivolgono a lui con cuore contrito, cioè veramente pentiti.
Vediamo come Dio è misericordioso, in questa pagina del Vangelo di Luca, ambientata nella casa
di un fariseo di nome Simone. Gesù è invitato a mangiare e, appena seduto a tavola, entra una
donna con un vaso di profumo, la donna piange e si abbassa per ungere i piedi di Gesù che si
bagnano con le sue lacrime, li asciuga con i suoi lunghi capelli poi li profuma. Subito Simone
pensa che Gesù non puo essere un profeta altrimenti saprebbe che quella è una donna da tener
lontano perchè è una donna di facili costumi, una peccatrice. Invece Gesù dimostra a tutti di
essere un vero profeta perchè sorprende Simone nel suo pensiero maligno e sa comprendere il
sentimento della donna. Gesù racconta una breve parabola a Simone per far comprendere la
misericordia di Dio. Due persone dovevano restituire del denaro ad un creditore, uno aveva un
piccolo debito ma l’altro aveva da restituire una grossa somma. Il Creditore condona il debito a
tutti e due e Gesù domanda a Simone secondo lui chi dei due amerà di piu il creditore. Simone
risponde colui che aveva il debito piu alto, allora Gesù fa il paragone tra il modo di porsi della
donna e il suo ….tu non mi hai lavato i piedi, non mi hai baciato, non mi hai profumato, lei invece
ha usato tutte queste accortezze nei miei confronti perchè ha il cuore contrito.
Il brano di Vangelo si conclude con Gesù che dice : ”Sono perdonati i suoi molti peccati perchè ha
molto amato….la tua fede ti ha salvata; va in pace!“

Qui accanto un particolare dell’immagine simbolo del Vangelo della domenica, immagine simbolo che vi proponiamo in allegato in due versioni: a colori e in bianco e nero. Per scaricarli è sufficiente cliccare con il tasto destro del mouse e selezionare “salva immagine col nome”.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi