“Tutti i colori dello Spirito” è il titolo del cammino che inizierà alla presenza dell’Arcivescovo

di Mario PISCHETOLA
Giornalista

dd

“Tutti i colori dello Spirito” è il titolo del cammino dei Cento Giorni cresimandi 2011 che sarà presentato sabato prossimo, 22 gennaio, ai catechisti e alle catechiste presso l’Auditorium Don Bosco (via Melchiorre Gioia 48) dalle 14.30 alle 17. All’incontro sarà presente l’Arcivescovo, il cardinale Dionigi Tettamanzi, che darà avvio alla preparazione dell’itinerario e incoraggerà gli educatori a fare di questa tappa importante un’esperienza ecclesiale e di gruppo che conduca i ragazzi a scelte ancora più consapevoli.
I Cento Giorni integrano e completano il normale cammino di catechesi in vista della Cresima con un tema di fondo e diverse attività coinvolgenti, nello stile dell’animazione oratoriana. Il sussidio e il materiale inerente (editi da In dialogo) saranno a disposizione proprio a partire dall’incontro di presentazione.
Meta del cammino è l’appuntamento diocesano dei ragazzi a San Siro, ancora con la presenza del cardinale Dionigi Tettamanzi, che si rivolgerà direttamente ai cresimandi invitandoli a fare della loro vita «un’opera d’arte». Il riferimento all’arte è il “segreto” dei Cento Giorni di quest’anno: “tutti i colori dello Spirito”, presentati su una speciale tavolozza, sveleranno il significato di un’immagine pittorica che, consegnata ai ragazzi all’inizio del cammino, sarà riconosciuta solo dopo aver capito quale sia il cuore del messaggio che invita tutti a «diventare santi».
Non mancherà l’incontro con i testimoni che hanno saputo accogliere la vocazione alla santità (quattro video testimonianze sono state raccolte in un dvd allegato al sussidio). Pure i contenuti dell’anno oratoriano “Anche tu così” stimoleranno i ragazzi a lasciarsi guidare da chi, in modo esemplare, ha saputo accogliere i doni dello Spirito per ridonarli nella forma dell’amore fraterno (a immagine della parabola evangelica del buon samaritano).
Il cammino dei Cento Giorni si pone in sintonia soprattutto con i contenuti della nuova lettera del’Arcivescovo ai ragazzi della Cresima dal titolo Santi? Si può (edita dal Centro Ambrosiano). La consegna a ciascun ragazzo della lettera e la sua rilettura in gruppo sono parte integrante del cammino proposto. Quest’anno l’incontro del 22 gennaio (posto all’inizio della Settimana dell’educazione) è rivolto esclusivamente ai catechisti dei cresimandi.
Gli altri due itinerari specifici per gli adolescenti e i quattordicenni della Professione di fede saranno presentati agli educatori in due momenti successivi presso il Seminario di Seveso: l’Osservatorio adolescenti sabato 5 febbraio e l’Osservatorio preadolescenti sabato 26 febbraio. 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi