San Giustino, martire

San Giustino

Il pagano Giustino nacque a Flavia Neapolis, in Samaria. Incontrò il cristianesimo verso il 130, dopo essere passato, attratto dagli studi filosofici, nelle varie scuole del pensiero greco, dove cercò risposta ai suoi interrogativi esistenziali. La sua adesione alla vita cristiana avvenne attraverso la testimonianza dei martiri.

A Roma fondò una scuola per diffondere il cristianesimo, ed ebbe il merito di riconoscere presenti “i semi del Verbo” al di là della Chiesa visibile, radicando l’annuncio della novità cristiana nella sapienza dei filosofi pagani e nei profeti d’Israele. Scrisse due Apologie, e il Dialogo con l’ebreo Trifone. Morì martire attorno all’anno 165, sotto l’imperatore Marco Aurelio.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi