Tra le novità sostanziali del Fondo Diamo Lavoro, l’invito esplicito al mondo delle imprese a “scendere in campo”. Ecco cosa può fare il titolare di un’impresa per partecipare

Professionisti

Stiamo attraversando una lunga crisi. Per uscirne occorre che ognuno faccia la propria parte. Rimettere in moto l’economia dipende anche da noi. Il Fondo Diamo Lavoro nasce da questa consapevolezza e chiede anche alle imprese di mettersi in gioco. Ecco come.

1) Diventa partner

Se sei il titolare di un’impresa e vuoi aderire al progetto, rivolgiti all’associazione di categoria, o al parroco, o ai volontari del distretti del Fondo.

2) Job profile

Esperti accreditati del settore ti aiuteranno a verificare le tue esigenze e a individuare i profili professionali per la tua azienda.

3) Tirocini in azienda

L’Ente accreditato attiverà i tirocini extracurricolari secondo la normativa vigente (D.G.R. n. 825 del 25 ottobre 2013) e seguirà le persone in cerca di lavoro che si sono rivolte nei distretti territoriali e di cui ha verificato i requisiti e le competenze.

4) Indennità di partecipazione

L’indennità di partecipazione sarà interamente a carico del Fondo Diamo Lavoro che si farà altresì garante delle coperture assicurative dei tirocinanti. L’intero costo dei tirocini sarà, dunque, sostenuto dal Fondo grazie alle offerte dei fedeli e dei cittadini, senza nessun costo per la tua impresa
Quattro semplici mosse per dare il contributo.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi