San Damiano de Veuster

San Damiano de Veuster

Nato il 3 gennaio 1840 in Belgio da famiglia fiamminga, è destinato ad aiutare il padre, ma a 19 anni entra nella Congregazione dei Missionari dei Sacri Cuori di Gesù e Maria, al Picpus di Parigi, prendendo il nome di fratel Damiano. Nell’istituto c’è anche suo fratello Pamphile, ordinato prete nel 1863, che non può partire in missione perché malato e allora Damiano parte al suo posto, anche se non è ancora sacerdote. Destinazione le Isole Sandwich, che più tardi si chiameranno Hawaii. Qui completa gli studi e diventa sacerdote nel 1864 e lavora nell’isola principale, Hawaii.
Nel 1873 va nell’isola lazzaretto di Molokai, dove il governo confina i malati di lebbra e vi resterà per sempre. Nel 1885 viene contagiato. Muore dopo un mese e solo nel 1936 il suo corpo verrà riportato in Belgio.
Giovanni Paolo II lo beatifica a Bruxelles nel 1995, e papa Benedetto XVI lo ha canonizzato in Piazza San Pietro l’11 ottobre 2009.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi