segno03
Presentazione

«Il Segno», da 60 anni un amico in parrocchia

Fin dalla nascita il mensile della Chiesa ambrosiana, voluto dal cardinale Montini, ha inteso essere strumento di informazione, analisi e interpretazione dell’attualità alla luce del messaggio cristiano

L’anno di san Giuseppe: come essere padri e lavoratori oggi

Il 19 marzo ricorre la festa liturgica di san Giuseppe, al quale papa Francesco, con la lettera apostolica «Patris corde», ha voluto dedicare un anno. A questa figura, spesso relegata nel silenzio, anche «Il Segno», il mensile della Chiesa ambrosiana, dedica il servizio centrale del suo numero di marzo, in distribuzione nelle parrocchie e nelle librerie cattoliche a partire da domenica 7. È il direttore, Giuseppe Grampa, ad avviare la riflessione sul «Padre nell’ombra», che per amore di Maria si convinse a restarle vicino malgrado lo sconcerto per il misterioso concepimento di Gesù. Tra i numerosi titoli che gli sono attribuiti, san Giuseppe è patrono dei padri di famiglia e dei lavoratori. Su queste due categorie si concentra l’attenzione della rivista diocesana, attraverso un’analisi dei ruoli (curata rispettivamente da Francesco Belletti e a quattro mani da Alberto Fossati e Paolo Ricotti) e due storie di vita: quella di Marco Cozza, che con la sua famiglia ha preso in affido un minore arabo, e quella di Massimo Tagliabue, che, dopo aver perso il lavoro, per assicurare sostegno alla sua famiglia si è creato un nuovo futuro professionale. Nelle pagine de «Il Segno» di marzo si approfondisce un altro documento del Papa, il motu proprio «Spiritus Domini» che riconosce il lettorato e l’accolitato delle donne, mentre ancora il direttore Grampa torna sulla «Amoris laetitia», oggetto di rinnovata riflessione come chiesto dal Pontefice. Spazio poi all’Europa, alle prese con l’emergenza sanitaria e la conseguente crisi socio-economica, e a due libri di taglio «milanese»: «Martini. Il Vescovo per la città» (nel quarantennale dell’ingresso in Diocesi) e «La città che sale», in cui Marco Garzonio ripercorre 30 anni di storia della metropoli

Nel numero di Marzo 2021

1 Editoriale

Un bel tacer...

di Giuseppe Grampa

4 Primo piano

Armida Barelli beata: azione e contemplazione sugli altari

di Marco Roncalli

6 In diocesi

«All’Eremo la sorpresa dell’incontro»

di Annamaria Braccini

L’addio doloroso delle Ancelle dell’Incarnazione

Beato Angelico: un secolo di dialogo tra arti e Chiesa

di Umberto Bordoni

1O Storia di copertina

San Giuseppe: il padre nell’ombra

di Giuseppe Grampa

Esempio per i padri di oggi

di Francesco Belletti

«Così abbiamo accolto Islam in casa nostra»

di Cristina Conti

Un lavoro non dignitoso non serve all’uomo

di Alberto Fossati e Paolo Ricotti

Senza un posto con la forza di rimettersi in gioco

di Cristina Conti

2O Chiesa

Amoris laetitia: un testo che respira libertà

di Giuseppe Grampa

Lettrici e accolite, la Chiesa si riconosce nelle donne

di Maria Cristina Bartolomei

24 Approfondimenti

Martini e la città: nel segno del Concilio

di Franco Giulio Brambilla

Milano: dagli anni bui a una nuova luce

di Alfredo Canavero

28 Città dell’uomo

Vaccini e fondi, l’Europa torna protagonista

di Gianni Borsa

32 La storia

Villa: «I miei sentimenti li esprimo con la musica»

di Luisa Bove

34 Laudato si’

Acqua: risorsa che va tutelata

di Stefania Cecchetti

36 Scuola

Al De Filippi di Varese il lancio del take away

di Stefania Cecchetti

38 In famiglia

Autismo: con PizzAut lavoro e inclusione sono serviti

di Ylenia Spinelli

4O Salute

I mille volti dell’insonnia

di Stefania Cecchetti

42 Arte e Fede

La tenerezza di san Giuseppe

di Luca Frigerio

46 Cultura

Grande pittura, grandi donne

di Luca Frigerio

Pepi Merisio, poeta dell’immagine

di Luca Frigerio

5O Sport

Il Colosso e SuperMario: ritorno al futuro?

di Mauro Colombo

La Cattolica per uno sport di qualità

di Francesco Berlucchi

54 Caritas

Aumentano violenze e abusi sulle donne

Covid, a Milano nasce stradUsca

58 Pietre e volti

Trame & intrecci: donne creative capaci di condividere

di Luisa Bove

«Marzo al femminile» per portare bellezza

63 Le Micro del mese

64 Sorridendo insieme

cop

Per non perdere «Il Segno» fai l’abbonamento

I vantaggi per l’abbonato:
- un risparmio certo (uno sconto
sul costo complessivo degli 11 numeri)
- avere la certezza di ricevere il giornale direttamente a casa propria
- avere la garanzia di non perderne mai una copia

11 numeri annuali 20 €
(estero 40 €)

ABBONATI ONLINE >>

c.c. postale n.13563226 intestato a: ITL Srl, via Antonio da Recanate 1
20124 Milano o bonifico bancario - beneficiario: ITL Srl, via Antonio da Recanate 1 – 20124 MI
Iban IT 50 I 05216 01631 000000046653 Credito Valtellinese – Agenzia 1 Milano

Inviare ricevuta del versamento con i dati personali per il recapito
al fax 02.67131679
o e-mail abbonamenti@chiesadimilano.it

Chiedilo al tuo parroco

lo puoi trovare nella tua parrocchia la prima domenica del mese
contribuirai al consolidamento della diffusione della buona stampa

Le librerie dove potete trovarlo

I contenuti e la proposta commerciale

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi