Redazione

di Luca Frigerio

Ogni buon vino ha una storia, ogni buona bottiglia un racconto, che si dipana soave sorso a sorso. E il bere diventa così un rito, se non sacro prezioso, con i suoi gesti, con le sue pause, con la sua attenta liturgia. Un vino lo si guarda, lo si respira, lo si gusta. Infine se ne parla. Ma soprattutto lo si ascolta. Può forse sorriderne chi non apprezza l’oro di Bacco, o infischiarsene chi trangugia ignaro e disattento. Non chi, esperto o neofita che sia, di ogni bicchiere vuol gustarne l’essenza. Un bicchiere Valcalepio dice di una terra, quella collinare bergamasca, coltivata con grande passione e amore infinito. Narra di vicende secolari, e della rinnovata vitalità dei tempi recenti. Spiega dell’impegno di viticoltori piccoli e grandi, che hanno creduto nella qualità e nella ricerca. Mentre nei suoi riflessi si specchiano castelli e abbazie, borghi antichi e celebri affreschi. Un nome, enologicamente parlando, che travalica i suoi stessi confini: se infatti la Valcalepio geografica vera e propria si trova a una trentina di chilometri da Bergamo, sulla destra del fiume Oglio, quella del vino va ad estendersi dalle terre dell’Adda fino al lago d’Iseo, raggiungendo le pendici montane della Val Cavallina e della Val Brembana, lambendo la Val Seriana e la Val San Martino. Una fascia di settanta chilometri, ampia ma non immensa, aperta come in un abbraccio attorno alla Città Alta e alle sue mura. Il Valcalepio matura quassù, tra i trecento e cinquecento metri d’altitudine, le viti esclusivamente orientate a mezzogiorno, a cercare quel sole lombardo che scalda senza bruciare, accarezzando i grappoli uno a uno. Terreni argillosi e calcarei per la zona orientale, silicei e scistosi per quella più settentrionale: una diversità che arricchisce questo vino generoso di sensibili differenze, di variate sfumature.

Tra castelli e antiche abbazie
Un viaggio insolito e suggestivo, percorrendo le vie del vino in bergamasca, A spasso tra borghi e campagna, alla ricerca di aromi e sapori nelle zone di produzione dei vini D.O.C.,

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi