Intervista ai registi Tonino Curagi e Anna Gorio. Il loro ultimo documentario sulla vita degli abitanti all'ex campo sgomberato lo scorso 6 settembre è in fase di montaggio e, tra pochi giorni, potrà essere visto dal pubblico. «Con alcune persone sono riuscita ad instaurare un rapporto bello. Quando montavo le riprese in alcune sequenze mi rivedo con un viso "felice". Questo mi ha colpito, nel senso che mi sono resa conto di quanto il modo di vivere dei rom e la loro accoglienza semplice e affettuosa dia calore e senso di umanità, esperienza alla quale non siamo più abituati, se non con le persone a noi più vicine. I rom hanno questo senso di condivisione con gli altri, che nella nostra società abbiamo perso».

3400 - incroci
Redazione Diocesi

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi