La solennità, una delle più significative per la sua origine millenaria, sarà celebrata nel Pontificale presieduto in Cattedrale alle 11 dall’Arcivescovo: diretta tv e web, omelia in differita alla radio

di Annamaria BRACCINI

Milano Piazza  Duomo e Galleria Vittorio Emanuele

Domenica 20 ottobre, terza domenica del mese, la Diocesi festeggia la solennità della Dedicazione del Duomo, Chiesa madre di tutti i fedeli ambrosiani. Verrà celebrata in Cattedrale, alle 11, nel Pontificale presieduto dall’Arcivescovo, monsignor Mario Delpini (diretta su Chiesa Tv – canale 195 e www.chiesadimilano.it, omelia in differita su Radio Mater alle 12.30).

Una ricorrenza liturgica importante che fa memoria della storia della Cattedrale come luogo di cultura e di arte, ma soprattutto come “cuore” pulsante della fede in terra ambrosiana. Basti pensare che, con l’ordinamento del nuovo Lezionario, proprio da questa solennità si dipartono le settimane dette “dopo la Dedicazione”, terza parte del Tempo dopo Pentecoste.

La Dedicazione del Duomo è collocata nella terza domenica di ottobre perché a questa data, lungo oltre 1500 anni, risalgono tante vicende che hanno come fulcro la Cattedrale: la Dedicazione della Ecclesia Maior, devastata dagli Unni nel 453 e riconsacrata solennemente dal metropolita Eusebio; nella III di ottobre dell’836, la consacrazione dell’edificio di Santa Maria, la Theotokos (“La madre di Dio”); nella terza domenica di ottobre del 1418, papa Martino V, proveniente dal Concilio di Costanza, consacrò l’altare maggiore; il 20 ottobre 1577 San Carlo Borromeo presiedette la Dedicazione dell’attuale Duomo, istituendone la solennità in questa domenica; infine, nel 1986, sempre nella III domenica di ottobre, il cardinale Carlo Maria Martini consacrò l’altare attuale.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi