Consegnato alla Veneranda Fabbrica il ricavato di “Note di solidarietà” per il restauro dell’Organo della Cattedrale

di Federico PIZZI

Oscar Bianchi e Fedele Confalonieri
Oscar Bianchi e Fedele Confalonieri

È con un grande grazie che Avis Regionale Lombardia apre il 2020, anno che vedrà l’Italia ospitare l’evento globale del World Blood Donor Day, celebrato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità ogni anno il 14 giugno. Un’assegnazione – quella dell’evento globale – a riconoscimento della qualità del sistema sangue italiano, della generosità dei volontari, che insieme riescono a garantire l’autosufficienza all’Italia sia per gli interventi urgenti, sia per migliaia di pazienti che dipendono quotidianamente dalle trasfusioni e dai medicinali plasmaderivati.

Un ringraziamento rivolto ai donatori di sangue e ai tanti volontari Avis che, accanto alla loro primaria e nobile missione, hanno contribuito con entusiasmo e generosità anche a raccogliere 17 mila euro destinati a sostenere il progetto di raccolta fondi della Veneranda Fabbrica “15.800 note per il Duomo”, a favore del restauro dell’Organo della Cattedrale.

Una raccolta fondi che ha preso il via con “Note di solidarietà”, il concerto natalizio organizzato lo scorso 11 dicembre in Duomo da Avis Regionale Lombardia, in collaborazione con Avis Nazionale, Provinciale e Comunale di Milano e la Veneranda Fabbrica per i propri volontari e sostenitori, con un duplice scopo:  promuovere la cultura della donazione del sangue, un piccolo gesto che ogni giorno salva migliaia di vite, e sostenere il restauro del più grande organo d’Italia, costruito nel 1938 e oggi minacciato da polveri, ossidazioni e deterioramento causato dal trascorrere del tempo.

Nel corso di un incontro con il presidente della Veneranda Fabbrica Fedele Confalonieri oggi a Milano, il presidente di Avis Regionale Lombardia Oscar Bianchi ha consegnato il contributo di 17 mila euro all’ente, confermando l’impegno di Avis per il simbolo della città nel mondo.

«La sfida è ancora aperta – ha dichiarato Bianchi -: tutti i centri Avis della Lombardia sono invitati a essere partner della Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano, che abbiamo scelto di sostenere non solo per il valore simbolico che questo monumento ha per ciascuno di noi e per la nostra regione, ma anche per non dimenticare che Avis è nata proprio a Milano per iniziativa del medico Vittorio Formentano, figura carismatica, dotata di una genialità profetica e di una straordinaria veggenza nel campo dell’ematologia, che per primo comprese il valore di sviluppare una raccolta volontaria e gratuita del sangue. Il Concerto realizzato insieme alla Veneranda Fabbrica ha dato il via a una collaborazione importante che intendiamo proseguire nel tempo. I progetti in cantiere sono molti e il percorso per riportare al suo splendore l’Organo del Duomo è ancora lungo».

«Ringrazio Avis, il suo presidente regionale Oscar Bianchi e tutti i volontari per il sostegno destinato al restauro dell’Organo del Duomo il cui intervento, iniziato nel 2019, proseguirà nel prossimo triennio – sono le parole di Confalonieri -. Con Avis condividiamo il valore della cultura del dono. Il mio augurio è che altre realtà, espressioni della società civile, possano unirsi a quella rete di sostenitori della Veneranda Fabbrica che hanno garantito per secoli la vita del Duomo».

Il sistema sangue italiano, che a differenza di altri Paesi si basa totalmente sulla donazione volontaria e non remunerata, conta al momento oltre 1,7 milioni di donatori, di cui 1,3 periodici e oltre 300 mila alla prima donazione. Il numero di donazioni è di poco superiore ai 3 milioni, con un’incidenza sulla popolazione di circa 50 per ogni mille abitanti. In media si parla di una donazione di sangue ogni 10 secondi che consente di trasfondere circa di 1.745 pazienti al giorno e di trattare con medicinali plasmaderivati migliaia di persone al giorno. La Lombardia contribuisce alla raccolta di sangue ed emocomponenti con 258.475 donatori, in media circa 1300 donazioni al giorno.

Per restare aggiornati sul sostegno di Avis al progetto “15.800 note per il Duomo”, sugli eventi scientifici, celebrativi e di promozione della donazione che Avis Regionale Lombardia promuoverà in vista della Giornata mondiale del Donatore e sul World Blood Donor Day: www.avislombardia.it

 

 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi