Di seguito i compiti svolti dall'Ufficio per i servizi
logistici e le manifestazioni diocesane

a) vigilare sullo stato di efficienza di locali e impianti della sede della Curia e provvedere tempestivamente, anche attraverso contratti di appalto, alla manutenzione ordinaria, alla riparazione e alla eventuale sostituzione, anche su segnalazione dei diversi Organismi;

b) individuare le necessità relative ai servizi di natura generale, agli stabili, alle strutture comuni, alla cancelleria e ai materiali correnti di consumo e provvedere all’inoltro delle richieste di acquisto;

c) definire eventuali contratti di appalto di manutenzioni e di servizi concernenti la struttura della Curia nel suo insieme e seguire l’attuazione degli stessi;

d) custodire la documentazione aggiornata circa la consegna, il collaudo e il funzionamento degli impianti e le certificazioni previste per legge;

e) redigere e aggiornare l’inventario (con tenuta delle relative schede) delle attrezzature;

f) evadere le richieste concernenti la cancelleria, i materiali correnti di consumo e gli interventi di manutenzione ordinaria (diversi da quelli di competenza dell’Ufficio per i Progetti Informatici e la Statistica), ricevute direttamente dagli Organismi di Curia (cf Parte Prima, punto 6.5);

g) offrire indicazioni agli Organismi competenti per l’elaborazione delle voci di preventivo relative alla manutenzione di locali, impianti e attrezzature (compresa la loro eventuale sostituzione);

h) organizzare e seguire i servizi di: pulizia della sede, di portierato, di raccolta e distribuzione della posta, degli uscieri;

i) gestire il servizio di riproduzione e di stampa di materiale di uso degli Organismi di Curia;

j) curare il parco autovetture di servizio;

k) provvedere agli adempimenti connessi alla normativa sulla sicurezza dei luoghi di lavoro, in collaborazione con l’Ufficio per il Personale Laico e secondo le direttive del Moderator Curiae;

l) organizzare da un punto di vista tecnico e logistico le manifestazioni promosse o seguite dagli Organismi di Curia (di carattere ricorrente, straordinario o trasversale: cf Parte Prima, punti 5.2 e 5.3), previste dal calendario annuale delle iniziative diocesane (cf Parte Prima, punto 3.1, § 4), in collaborazione con i Responsabili. In particolare l’Ufficio cura: l’individuazione di percorsi, ambienti, strutture e attrezzature necessari per la manifestazione; l’ottenimento delle autorizzazioni necessarie; la predisposizione dei servizi di sicurezza, di ordine e di assistenza; la preparazione e la distribuzione di appositi sussidi e materiale; l’eventuale pubblicizzazione delle diverse iniziative. Questi compiti potranno essere svolti, con l’assenso del Moderator Curiae, anche in riferimento a manifestazioni promosse da Enti Centrali o di altri enti diocesani, d’intesa con i rispettivi Responsabili.

 

Ti potrebbero interessare anche: