L’Arcivescovo svilupperà il tema dell’Amore attraverso quattro tagli, uno per i preti di ogni fascia, e con il dialogo approfondirà nel vissuto concreto la riflessione

scola

L’Arcivescovo anche quest’anno desidera incontrare direttamente i preti in un momento di istruzione e  di lavoro condiviso. La tematica di quest’anno che sarà sviluppata in modo specifico è quella che riguarda le “dimensioni dell’Amore”.

L’Arcivescovo svilupperà il tema dell’amore attraverso quattro tagli, uno per i preti di ogni fascia, e con il dialogo approfondirà nel vissuto concreto la riflessione.

Le quattro dimensioni saranno così indicate:

“L’altezza” è la dimensione che verrà messa a tema con la prima fascia d’età, i più giovani, e la domanda guida sarà: come un prete e una comunità cristiana oggi può affascinare e proporre gli alti idali del Vangelo oggi?

“L’ampiezza” sarà invece la dimensione trattata con i preti della seconda fascia, l’Arcivescovo aiuterà i preti a mettere a tema i significati della testimonianza e del dialogo nella società plurale.

“La lunghezza” metterà a tema la questione della paternità, della responsabilità, e del potere; i preti della terza fascia saranno richiamati a riflettere su come si vive nella Chiesa il servizio dell’autorità.

“La profondità”, infine la quarta fascia sarà aiutata dall’Arcivescovo a interrogarsi su quale sapienza oggi necessita la società e la Chiesa; come un prete con molta esperienza, a volte anziano o malato, può testimoniare oggi il significato di ciò che nella vita è sintesi e essenziale?

Le quattro tematiche sono indirizzate alle fasce, ma il significato è unitario; ciò che il Vescovo dirà sarà raccolto nella sua unità e offerto a tutto il clero, è il suo magistero e l’offerta delle sua linee guida.

Il programma della giornata sarà così scandito.

L’inizio della giornata sarà con la preghiera dell’Ora Media. Seguirà un momento in cui mediante la forma dell’intervista  verranno offerte testimonianze di vissuto per aprire il tema della giornata.

Dopo questa introduzione L’Arcivescovo terrà la sua istruzione con il conseguente dialogo con i preti.

Il pomeriggio riapre con una proposta del Vicario generale, che partendo dalle indicazione del Vescovo offrirà qualche declinazione concreta come esercizio comunione nel presbiterio. Infine i preti avranno ancora tempo per approfondire con il Vescovo dopo la proposta fatta.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi