Indicazioni per la ripresa della catechesi “in presenza” e per la preparazione alla celebrazione dei sacramenti

catechesi

C’è bisogno di ritrovare anche tempi e modi per la catechesi in parrocchia con la presenza dei ragazzi, così che l’inizio del nuovo anno pastorale possa coincidere con un passaggio da una situazione di semplice risposta ad un’emergenza, alla costruzione intelligente delle condizioni per attivare di nuovo tutte le componenti necessarie per un percorso integrato di formazione alla vita cristiana, facendo così diventare l’occasione una opportunità: a questo obiettivo sono dedicate le riflessioni che seguono.

 

Non propongono soluzioni già pronte da applicare: un simile tentativo è destinato in partenza a fallire, perché le situazioni locali sono le più varie e difficilmente prevedibili a tavolino.

Al contrario, si vuole attirare l’attenzione di preti e catechisti sulle questioni pratiche che emergono quando si cerchi di rendere possibile l’attuazione di forme di catechesi con presenza dei ragazzi nel contesto della pandemia, in modo che ciascuna comunità educante possa individuare con ampio anticipo che cosa è necessario fare nella propria situazione particolare.

È altresì evidente che i suggerimenti qui proposti fanno riferimento alla situazione e alle norme attuali e potranno quindi richiedere modifiche anche ampie qualora vi fossero cambiamenti.

Ti potrebbero interessare anche: