Gli incontri si terranno giovedì 20 novembre a Bergamo, presso il Teatro alle Grazie, nella Sala delle Carte in viale Papa Giovanni XXIII, 13. Il 21 e 22 novembre, a Milano, nell’aula Pio XI dell’Università Cattolica del Sacro Cuore. Nell’allegato la locandina con il programma completo

tolstoj

Il Convegno, dedicato alla vicenda umana ed esistenziale del grande scrittore Lev Nikolaevič Tolstoj, nella sessione italiana segna il punto d’arrivo e di verifica di un lavoro seminariale svolto nell’arco di quest’anno sia in alcune scuole superiori del territorio lombardo, sia all’interno dell’università.

Nell’impossibilità di esaurire la sterminata personalità di Tolstoj, il Convegno si incentra sul travaglio interiore che emerge potentemente dai suoi scritti, sulle sue ricerche di ciò che è in grado di sostenere e dar senso alla vita dell’uomo, in un drammatico dialogo con la cultura illuminista di cui era figlio, ma anche con un formalismo ecclesiastico più preoccupato di preservare una tradizione cristallizzata, che non di uscire ad incontrare le “periferie” esistenziali e culturali.

È proprio in questa sfida l’attualità dell’interrogativo posto ancor oggi dall’“eretico” Tolstoj. Alla radice del dramma di cui Tolstoj è l’emblema, infatti, vi sono alcune opzioni decisive: un’idea di ragione che ammette il mistero, oppure una ragione che si pretende arbitra del reale; un cristianesimo come avvenimento oppure una serie di regole da rispettare e far rispettare; un laicismo, spesso arrogante e pretestuoso, che contraddice l’acuta esigenza della “laicità”, cioè di un’esperienza cristiana che trovi in sé le ragioni della consistenza della fede.

Le due sessioni, dedicate all’esame della personalità di Tolstoj e al dialogo che con lui idealmente intrecciano alcuni grandi della cultura russa – dal metropolita Antonij Bloom e padre Šmeman fino ad Aleksandr Solženicyn – vedranno relazioni sia di studiosi di livello internazionale (tra cui la poetessa Ol’ga Sedakova; Georgij Mitrofanov, docente di storia all’Accademia teologica di Pietroburgo; Georgij Orechanov, vicerettore dell’Università San Tichon di Mosca), sia di studenti superiori ed universitari.

In occasione del Convegno, all’Università Cattolica di Milano sarà esposta la mostra “Tolstoj: il grido e le risposte”, curata dalla Fondazione con la collaborazione del Museo Tolstoj di Mosca e studenti universitari, all’edizione 2014 del Meeting per l’amicizia tra i popoli, a Rimini.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi