L’Arcivescovo celebra la Messa in san Vito nel 75° anniversario di dedicazione e al termine di importanti restauri conservativi

San Vito_Barzanò

Sabato 19 settembre l’Arcivescovo, cardinale Angelo Scola, si recherà a Barzanò (Lecco), dove alle 18 presiederà la celebrazione eucaristica vigiliare nella parrocchia di San Vito (via Garibaldi 24), che fa parte della Comunità pastorale Santissimo Nome di Maria. La Messa col Cardinale fa memoria del 75° anniversario di dedicazione della chiesa (24 settembre 1939), risalente nel suo nucleo originario al Cinquecento e recentemente oggetto di importanti restauri conservativi, avviati in febbraio, che hanno interessato soprattutto il campanile e le coperture, danneggiati dal tempo e da infiltrazioni d’acqua. I lavori sono stati finanziati da un contributo della Fondazione Cariplo, ma anche dalle offerte dei fedeli: i fondi raccolti, circa 125 mila euro, hanno reso possibile il restauro della parte alta delle coperture, mentre è già partita la seconda fase dell’intervento, che prevede il restauro della copertura della navata laterale sinistra.

Nella Messa con Scola, durante la quale avrà luogo la benedizione della chiesa rimessa a nuovo, culminerà un mese ricco di appuntamenti, tra i quali la festa per il 25° di sacerdozio del coadiutore don Giampietro Corbetta e, proprio quest’oggi, la Messa celebrata da monsignor Peppino Maffi, già rettore dei Seminari milanesi, per la festa della Comunità, cui seguirà la processione mariana. Domenica 20 settembre, invece, sarà monsignor Bruno Molinari, già Vicario episcopale di Zona, a celebrare la Messa solenne delle 11; in serata, un concerto nella chiesa di San Vito chiuderà i festeggiamenti.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi