La Sacra Famiglia torna a gestire l’attività all’interno della struttura di proprietà del Comune

riabilitazione

La Fondazione Sacra Famiglia riprenderà a gestire il servizio di riabilitazione all’interno dei locali dell’ambulatorio del Comune di Buccinasco, sospeso dal 2010 per consentire i necessari lavori di ristrutturazione. La presentazione della riapertura della sede dell’ambulatorio di piazza Cavalieri di Vittorio Veneto si è tenuta nella serata di martedì 16 dicembre, alla presenza del presidente della Fondazione Sacra Famiglia, don Vincenzo Barbante, e del sindaco del Comune di Buccinasco, Giambattista Maiorano.

«Siamo soddisfatti di ricominciare a lavorare a Buccinasco – ha detto don Barbante – perché in questo modo avviciniamo le nostre prestazioni ai cittadini che ne hanno bisogno. In una logica di attenzione verso i servizi rivolti al territorio è sempre più utile operare nell’interesse delle esigenze dei pazienti e delle loro famiglie».

L’ambulatorio di Buccinasco offrirà trattamenti riabilitativi ambulatoriali e domiciliari a soggetti in età evolutiva e in età adulta, che necessitano di acquisire o recuperare autonomie motorie o funzionali. In particolare, per i pazienti più giovani, il trattamento riabilitativo ha la finalità di curare disturbi che potrebbero compromettere il corretto sviluppo funzionale. Mentre, per le persone più anziane con compromissioni sia motorie che cognitive, si tratta di terapie che permettono di evitare il ricovero e che possono essere effettuate anche a domicilio.

Ogni intervento verrà realizzato rispettando le esigenze personali di ciascun soggetto applicando i cosiddetti Piani riabilitativi individuali (Pri) redatti da medici specialisti. All’ambulatorio di Buccinasco potranno accedere pazienti con patologia ortopedica e traumatologica, patologie neurologiche acute e croniche, patologie reumatiche. La struttura sarà aperta dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 12, con chiusura nel mese di agosto e nei periodi di Natale e Pasqua. All’ambulatorio sarà possibile richiedere anche la prescrizione di ausili come protesi e ortesi.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi