Durante il Salone del Mobile la mensa solidale ospiterà le opere di Aldo Palma e resterà aperta al pubblico grazie alla collaborazione degli studenti dell’Università Cattolica; sabato 8 “Cena Sospesa”. La Fondazione di Cesano Boscone presente al Museo Diocesano e al Superstudio Più

Dal 4 al 9 aprile, durante la Design Week, il Refettorio Ambrosiano diventa uno dei luoghi del Fuori Salone 2017.

Per il Fuori Salone 2017 Aldo Palma ha scelto il Refettorio Ambrosiano come cornice ideale per esporre STX LAST SUPPER un tributo al Cenacolo Vinciano, reinterpretato con l’energia e il tratto della contemporaneità che contraddistingue il suo linguaggio.

L’opera, un trittico lungo complessivamente 7 metri, realizzata su resina polivinilica estroflessa, sarà esposta al pubblico e diventerà il pezzo forte della mostra vendita benefica della serie i “cuori” sculture e insieme quadri, di grande impatto visivo, realizzate dall’artista. 

Durante la Design Week, mentre la sera continuerà ad offrire la cena ai suoi ospiti, il Refettorio Ambrosiano, aprirà dalle 10 alle 17 al pubblico, grazie alla collaborazione degli studenti del master in servizi educativi del patrimonio artistico dell’Università Cattolica. Gli studenti proporranno un percorso guidato alle opere di Aldo Palma e a quelle permanenti del Refettorio: il pane metafisico di Carlo Benvenuto, l’affresco di Enzo Cucchi, l’installazione al neon di Maurizio Nannucci, la porta dell’accoglienza di Mimmo Paladino, l’acquasantiera di Gaetano Pesce. I volontari della mensa li affiancheranno, per raccontare il dialogo quotidiano tra “Bello” e “Buono” che avviene al Refettorio Ambrosiano.   

Infine, amore per la bellezza, sostenibilità, attenzione alla persona troveranno una felice coniugazione nella serata conclusiva del Refettorio Fuori Salone 2017, sabato 8 aprile dalle 19, con l’aperitivo “Cena Sospesa” offerta da ArtDesignBox promotore artistico dell’iniziativa, in collaborazione con la chef Micaela Mikychef Di Cola, con il maestro gelatiere Luca Fioravanti e grazie all’Olio Idra della Fattoria Ambrosio. 

Micaela Mikychef Di Cola, Executive Chef e Home Economist, nota anche al grande pubblico per la sua partecipazione a TopChefItalia, proporrà un aperitivo degustazione grazie alla collaborazione con Luca Fioravanti di RAKI Gelato Lovers from Sorrento, specialisti nel gelato naturale di alta qualità e l’Olio Idra della Fattoria Ambrosio. L’aperitivo rientrerà nel circuito “Cena Sospesa”: le offerte raccolte durante la consumazione saranno convertire in buoni pasto per famiglie in difficoltà economica.

Sponsor di Refettorio Fuori Salone 2017 è Irinox spa, azienda trevigiana, leader nella produzione di abbattitori rapidi di temperatura: Katia Da Ros, amministratore delegato e vicepresidente di Irinox Spa, ha trovato nel Refettorio Ambrosiano una consonanza con valori di eccellenza e contributo alla lotta agli sprechi che contraddistinguono la mission della sua impresa.

Il progetto Refettorio Fuori Salone 2017 nasce da un’idea di Sergio Battimiello di ArtDesignBox condivisa con Caritas Ambrosiana. 

Le esposizioni della Sacra Famiglia

Fondazione Sacra Famiglia, invece, sarà presente con due esposizioni speciali in location d’eccezione: il Museo Diocesano e il Superstudio Più. Protagonisti delle esposizioni gli oggetti di design realizzati dagli ospiti di Fondazione all’interno dei laboratori occupazionali, sotto la sapiente supervisione del designer Alessandro Guerriero che in Sacra Famiglia guida il progetto “Normali Meraviglie”.

Nei giorni del Salone le mostre esalteranno queste opere di design per farle così conoscere al grande pubblico. In particolare, al Museo Diocesano, in Corso di Porta Ticinese 95, sarà possibile ammirare una selezione di oggetti e sculture, frutto dell’estro creativo e dell’abilità degli ospiti dell’Istituto; al Superstudio Più invece, in via Tortona 27, saranno in mostra i “Fior di Fiori”, opere d’arte in legno che riprendono le forme di petali, corolle, stami e altri elementi vegetali, eseguiti con estrema “non” precisione (cit. Alessandro Guerriero), ma allo stesso tempo capaci di esprimere l’energia delle persone che li hanno realizzati.

Nell’ambito del Fuori Salone, alcuni ospiti di Fondazione parteciperanno anche al Design Pride, la Street Parade nata lo scorso anno dall’idea di Seletti SpA, che offre a tutti i designers la possibilità di partecipare liberamente facendo sfilare le proprie creazioni: un momento di festa e di arte all’insegna della creatività e del design accessibile.

«Il Salone del Mobile di Milano e il suo circuito off rappresentano per noi un’importante occasione per raccontare le molteplici attività di Fondazione legate ai laboratori di terapia occupazionale che da anni promuoviamo con il supporto di grandi esperti – ha dichiarato Paolo Pigni, direttore generale della Fondazione -. L’organizzazione della nostra struttura ci permette infatti di aiutare gli ospiti non solo nella cura delle malattie, ma soprattutto nella valorizzazione delle loro fragilità, da non considerare come limite quanto piuttosto come valore aggiunto».

Fondazione Sacra Famiglia Onlus, nella sede di Cesano Boscone, ospita ben 8 laboratori dedicati alla terapia occupazionale rivolti agli ospiti disabili e affetti da disturbi dello spettro autistico. In questo contesto si svolgono attività creative in diversi ambiti (falegnameria, ceramica, riciclo creativo, sartoria ecc…) con l’obiettivo di trasformare disabilità, debolezza e fragilità in un valore aggiunto.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi