La disoccupazione infuria, ma alcune figure professionali (idraulici, saldatori, tappezzieri, sarti, modellisti) sono difficili da reperire. Un corso della Camera di Commercio di Monza per facilitare l’incontro tra domanda e offerta

di Cristina CONTI

lavoro

Tappezzieri, sarti, modellisti: sono solo alcune delle figure professionali difficili da reperire in Lombardia in tempo di crisi. A dirlo è un’indagine della Camera di Commercio di Monza e Brianza.

Disoccupazione giovanile ai massimi storici, recessione, eppure ci sono professioni che solo pochi sono in grado di fare. I più richiesti in regione sono idraulici e saldatori, difficili da reperire nel 77,8% dei casi. Al terzo posto il tappezziere, col 71,4%. Al quarto sarti e modellisti, col 44,4%, pari a un fabbisogno di 180 nuovi addetti su 80 nuovi ingressi: figure richieste dall’industria della moda, del lusso e anche per le piccole riparazioni. «La presenza di imprenditori che investono e mettono in campo nuove assunzioni rappresenta oggi uno stimolo per il sistema economico e sociale – commenta Carlo Edoardo Valli, presidente della Camera di Commercio di Monza e Brianza -. Ora è necessario ripartire dalle imprese, con interventi che riducano il peso burocratico e quello fiscale, sostenendo la crescita che a sua volta genera occupazione, soprattutto per i giovani».

Molto richiesti anche installatori e riparatori nel settore delle telecomunicazioni, difficili da trovare nel 60% dei casi, addetti alle consegne (59,1%), ingegneri elettrotecnici (58,3%) e responsabili acquisti (42,9%).

Anche nelle professioni artigiane poi si cercano sempre più competenze 2.0. Dai social media ai manager dell’e-commerce gli imprenditori puntano su giovani esperti di web per allargare il proprio giro di clienti e aumentare il fatturato. Sono 4mila solo in Lombardia le imprese che hanno aggiunto come attività secondaria il commercio on line. Proprio per facilitare l’incontro tra domanda e offerta la Camera di Commercio di Monza e Brianza ha organizzato il corso in “Tecnico di marketing digitale per Expo2015”, per formare i giovani che vogliono lavorare in aziende o in semplici attività artigiane con competenze nuove. Il progetto, realizzato in collaborazione con Regione Lombardia nell’ambito di “Lombardia Plus” Innovadigitale, è finalizzato a facilitare l’ingresso nel mondo del lavoro dei giovani candidati attraverso un tirocinio curriculare e a sostenere le attività del territorio nei processi innovativi della comunicazione digitale. Le imprese interessate ad avere un tirocinante possono fare domanda per ospitare un esperto di marketing digitale rivolgendosi al numero 039.2807446. Il periodo minimo è di circa 25 giorni, 204 ore distribuite in accordo tra tirocinante e datore di lavoro.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi