Il cardinale Scola sull’omicidio del missionario lecchese del Pime: «Ha dato trent’anni della sua vita al popolo della sua missione»

scola

«Siamo di fronte a un delitto orribile, inaccettabile»: così l’Arcivescovo di Milano, cardinale Angelo Scola, ha stigmatizzato l’uccisione del missionario lecchese del Pime padre Fausto Tentorio, avvenuta ieri nelle Filippine. «Abbiamo appreso la notizia con grandissimo dolore – ha detto Scola -: ho parlato con i familiari al telefono ed erano sgomenti. Era un uomo che ha dato trent’anni della sua vita a questo popolo». «Queste terribili forme di male – ha aggiunto – ci sono sempre state nella storia, ma acquistano in questa epoca una dimensione espressiva del grande travaglio in cui siamo immersi e richiedono una energica entrata in campo dei cristiani perché l’edificazione di una vita buona non sia più rinviata».

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi