A cinquant’anni dalla morte, in una serata promossa dall’Azione cattolica e dalla Commissione famiglia decanale

Gianna Emanuela Molla

Sono passati 50 anni dal mattino del 21 aprile 1962, quando una donna di 39 anni di Magenta dà alla luce una bimba, Gianna Emanuela. Una settimana dopo il parto, il mattino del 28 aprile, nonostante tutti gli sforzi e le cure dei medici per salvare entrambe le vite, tra indicibili dolori, dopo aver ripetuto la preghiera «Gesù ti amo, Gesù ti amo», Gianna, la madre, muore. Alcuni giorni prima del parto si era detta pronta a donare la sua vita per salvare quella della sua creatura: «Se dovete decidere fra me e il bimbo, nessuna esitazione: scegliete – e lo esigo – il bimbo. Salvate lui». Dal secondo mese di attesa, Gianna sapeva di avere un fibroma all’utero e decise di continuare la gravidanza.

Il 24 aprile 1994 Gianna Beretta Molla viene beatificata da Giovanni Paolo II: quell’anno ricorreva l’Anno internazionale della famiglia. Dieci anni dopo, il 16 maggio 2004, veniva canonizzata. Oggi la Diocesi di Milano si sta preparando ad accogliere Benedetto XVI, che viene a confermarci nella fede e a ricordarci l’universalità del messaggio evangelico, in occasione del VII Incontro mondiale delle famiglie.

Proprio in preparazione a questo incontro l’Azione cattolica e la Commissione famiglia del decanato di Paderno Dugnano hanno invitato Gianna Emanuela Molla, la bimba che è nata il 21 aprile del 1962, per una testimonianza e un racconto. L’incontro sarà sabato 14 aprile, alle 21 presso, l’ex cinema Splendor in via Fante d’Italia a Paderno Dugnano.

Santa Gianna continua ad accompagnare l’Ac ambrosiana nel suo percorso in preparazione alla visita di Benedetto XVI perché ormai manca poco più di un mese alla “Camminata del sì”. Il pomeriggio di sabato 12 maggio infatti ragazzi, giovani e famiglie di Azione cattolica saranno pellegrini ripercorrendo quelle strade tra Magenta e Mesero, in cui Gianna ha formato la sua fede, scoperto la sua vocazione e accettato il martirio.

«Percorreremo a piedi e in allegria i cinque chilometri che separano Magenta da Mesero per raggiungere il Santuario dedicato alla famiglia – spiega Gianluigi Pizzi, vicepresidente diocesano -, rinnoveremo il nostro impegno di testimonianza cristiana nella vita di ogni giorno. Abbiamo pensato a un pomeriggio di festa: alle 16.30 la preghiera ci introdurrà all’avvio della camminata. Il momento del cammino sarà occasione di conoscenza, dialogo, sostegno reciproco: nessuno deve pensare di non farcela. La serata sarà un momento di serenità per tutti, mangiando qualcosa insieme, cantando e… ballando come i giovani ci sapranno coinvolgere».

Per i ragazzi dell’Acr il programma è diverso: sono attesi alle 15 con i loro educatori per il tradizionale Meeting degli incontri. Per tutti gli altri il ritrovo è sul sagrato della basilica di San Martino a Magenta alle 15.30.

Info e iscrizioni: segreteria@azionecattolicamilano.it – tel. 02.58391328.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi