Quasi 4000 imprese, di cui quasi 2000 specializzate, con circa 15 mila addetti. E dal 21 al 24 novembre arriva la fiera BookCity

di Cristina CONTI

libri

Milano patria dell’editoria. Sono circa 3.800 mila le imprese attive nel capoluogo lombardo nel 2013 nei settori legati a stampa, libri e riviste e pesano per il 56,8% sul totale lombardo e per il 12,7% su quello italiano. A dirlo è un’elaborazione della Camera di Commercio di Milano su dati del registro imprese e Istat 2013 e 2012 e dell’indagine 2013 sui consumi delle famiglie milanesi, realizzata in occasione della presentazione di BookCity, organizzato dal Comune e in programma dal 21 al 24 novembre.

Le principali attività del settore si dividono tra stampa e riproduzione di supporti registrati (per un totale di 1.881 imprese) e attività editoriali specializzate (1.884 imprese, il 18,3% nazionale, quasi una su cinque tra quelle attive in Italia in quest’ambito). «La cultura rappresenta un elemento importante per la qualità della vita di una città, ma diventa anche un elemento di promozione del territorio a livello nazionale e internazionale», spiega Alberto Meomartini, vicepresidente della Camera di Commercio di Milano.

Un comparto che impiega quasi 24 mila addetti, di cui 15 mila nella editoria specializzata, e ha prodotto nei primi sei mesi dell’anno 118,6 milioni di esportazioni, circa il 19% di tutto l’export italiano del settore. Nella nostra regione ai vertici della classifica per numero di addetti nel secondo trimestre 2012 c’è Milano (62%, il 19% del totale italiano), seguita da Bergamo (11,7%) e Brescia (5,9%). Anche leggere nel capoluogo lombardo va di moda: le spese delle famiglie milanesi tra libri (esclusi i testi scolastici), giornali e riviste, infatti, hanno sfiorato nel 2012 i 270 milioni di euro.

Così tra il 21 e il 24 novembre si svolgeranno a Milano diversi eventi, dedicati alla lettura, per adulti, giovani, bambini e anziani, che coinvolgeranno le librerie e le biblioteche della città. «BookCity è un evento fortemente innovativo, che coinvolge attivamente editori, istituzioni, scrittori e lettori e ribadisce il ruolo di Milano come capitale dell’editoria», conclude Meomartini. Saranno oltre 1200 le personalità e gli autori che interverranno (info: www.bookcitymilano.it).

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi