Sarà presentato con un convegno a Milano, presso la Caritas ambrosiana, il nuovo progetto di mediazione familiare riservato all’ambito penitenziario e realizzato dall’associazione “Il Girasole” Onlus

di Luisa BOVE

Nasce per la prima volta a Milano un progetto di mediazione familiare riservato all’ambito penitenziario. L’associazione “Il Girasole” Onlus qualche settimana fa ha aperto il nuovo Sportello in via degli Olivetani 3 a Milano (lunedì ore 16-18 e giovedì ore 10.30-13) cui possono rivolgersi detenuti in permesso premio o ammessi alle misure alternative, ex detenuti, familiari (mogli, mariti, genitori, figli…) che desiderano ricostruire un equilibrio familiare durante la reclusione o a fine pena. Una particolare attenzione è rivolta al ruolo della genitorialità per entrambi i genitori.

Il progetto “Mediamoci, nuove prospettive per la famiglia”, realizzato in collaborazione con il Centro Bateson e l’Osservatorio nazionale sul diritto di famiglia, e finanziato da Fondazione Cariplo, sarà presentato giovedì 6 aprile dalle 14 alle 17 presso la sede di Caritas ambrosiana (via San Bernardino 4, Milano). Al convegno interverranno Rosita Marinoni (Centro Bateson), che parlerà della mediazione in ambito penale e delle conseguenze di anni di separazione dovuta all’esperienza carceraria; Luca Villa (mediatore) rifletterà sulla bigenitorialità come sfida durante e dopo la pena; Sara Santi (mediatrice) spiegherà nel dettaglio il progetto e il rapporto tra percorsi di mediazione e altri interventi sociali; Pier Francesco Poli (avvocato) indicherà quali sono gli aspetti legali nella tutela dei minori in caso di carcerazione e le possibili sinergie con i professionisti che operano in ambito sociale.

Al convegno parteciperanno anche Alessandra Naldi, Garante dei detenuti di Milano, e Anita Pirovano, presidente Sottocommissione carcere del Comune di Milano. Il convegno, patrocinato dal Comune e dal Municipio 1, è aperto a tutti gli operatori, educatori, psicologi del settore che riceveranno un attestato di partecipazione, mentre agli assistenti sociali e agli avvocati saranno riconosciuti i crediti formativi. Iscrizione obbligatoria per tutti (fino a esaurimento posti) sul sito www.associazioneilgirasole.org. Per informazioni scrivere a  mediamoci@associazioneilgirasole.org.

 

 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi