«Nei suoi messaggi un riassunto del Vangelo», spiega don Vittorio De Paoli, parroco di San Giuseppe della Pace, parrocchia che in questi giorni ospita la statua pellegrina e dove l’Arcivescovo venerdì presiederà la processione mariana “aux flambeaux”

di Cristina CONTI

Don Vittorio De Paoli

Celebrazioni e processione aux flambeaux nella parrocchia di San Giuseppe della Pace a Milano (via Piero della Francesca, angolo via Fratelli Salvioni), per la Madonna Pellegrina di Fatima. Concessa all’Italia dal Santuario portoghese per una settimana di missione mariana popolare e di esercizi spirituali, la Madonna pellegrina (realizzata secondo le indicazioni di suor Lucia Dos Santos, una dei tre pastorelli portoghesi ai quali apparve la Vergine), è ospitata in parrocchia fino a domenica 15 maggio. In occasione della Festa liturgica, venerdì 13 maggio, il cardinale Angelo Scola presiederà alle 20.45 la processione con la statua mariana.

«Vogliamo innanzitutto ricordare i cento anni dell’apparizione dell’Angelo della Pace, nel 1916, un anno prima delle apparizioni della Madonna a Fatima – spiega don Vittorio De Paoli, parroco di San Giuseppe della Pace, decano del Decanato Sempione e assistente spirituale nazionale dell’Apostolato mondiale di Fatima -. Per la parrocchia vuole essere l’occasione di fare esercizi spirituali mariani e di missione popolare. Solitamente a queste iniziative partecipa molta gente: alcuni già devoti, che vengono confermati nella loro fede, altri lontani dalla Chiesa o in ricerca, che vengono riavvicinati».

Tanti i manifesti posti per le vie del quartiere per ricordare l’appuntamento: «Il significato spirituale è quello dell’evangelizzazione – precisa don De Paoli -. Nei messaggi della Madonna di Fatima è contenuto un riassunto del Vangelo: pregate, convertitevi, fate penitenza, aiutatemi a salvare le anime, affidatevi al mio cuore immacolato».

Dopo l’accoglienza nella Santa Messa vigiliare di sabato 7 maggio, domenica 8, alle 16, Santa Messa presieduta da monsignor Giovanni D’Ercole (Vescovo di Ascoli Piceno) con benedizione degli ammalati. Dal 9 al 12 maggio esercizi spirituali, con la preghiera dei ragazzi alle 17; alle 17.30 Esposizione eucaristica, alle 18 Rosario, alle 18.30 Vespri, dalle 19 alle 21 Adorazione e Confessioni seguite dalla Santa Messa solenne presieduta don De Paoli. Venerdì 13 Sante Messe alle 9, 12 e 18.30; nel corso della giornata si terranno Adorazione eucaristica, benedizioni e confessioni, alla sera la processione con l’Arcivescovo. Sabato 14, alle 21, Veglia di Pentecoste. Domenica 15, alle 11.30, Santa Messa di saluto alla Madonna pellegrina.

Nel centenario delle apparizioni di Maria a Fatima (1917-2017) è possibile richiedere la visita della Madonna pellegrina nella propria comunità cristiana (info: tel. 02.314101, fax 02.33618861; depadonvi@gmail.com).

 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi