“Attraversare la città”, la proposta dei giovani del Coe e dell’Ac attivata lo scorso anno a Milano, ora è estesa anche a Varese

di Prashant CATTANEO

Attraversare la città

“Attraversare la città” è il progetto che Coe (Centro Orientamento Educativo) e Azione Cattolica Ambrosiana hanno attivato lo scorso anno a Milano e che da questo mese di gennaio ripartirà con una seconda edizione nel capoluogo lombardo e per la prima volta a Varese.

Il pensiero del cardinale Carlo Maria Martini – «Attraversate la città contemporanea con il desiderio di ascoltarla, di comprenderla, senza schemi riduttivi e senza paure ingiustificate. Possiate essere il fermento e i promotori di nuove “agorà” dove si possa dialogare anche tra coloro che la pensano diversamente in una ricerca appassionata e comune» – ha motivato i giovani del Coe e dell’Ac a cogliere questo invito e a trasformarlo in un itinerario che lo scorso anno ha coinvolto molti giovani e realtà sociali della città.

“Milano plurale. Luoghi e persone della città che attende l’Expo 2015” è il titolo dell’edizione 2012 del percorso “Attraversare la città” di Milano che vede il patrocinio del Comune, un segno importante che testimonia la validità del progetto e la vicinanza delle istituzioni. «Se è vero che definire Milano “città plurale” non rappresenta più una novità – sottolineano i coordinatori -, dobbiamo constatare che sono molteplici i gruppi etnici, le associazioni, gli enti culturali che abitano la metropoli e che pochi conoscono. Noi vogliamo accostare i giovani a queste realtà e ad esperienze “made in Milano” di volontariato, ricerca, accoglienza e intercultura che sono animate da persone coraggiose che quotidianamente si impegnano a costruire ed elaborare strumenti e significati nuovi per leggere e comprendere le trasformazioni urbane».

Il primo incontro si terrà sabato 21 gennaio (ore 15.30, Libera Lombardia presso Acli Milano – Monza e Brianza, via della Signora 3) e vedrà come titolo «Legalità: una speranza che si chiama “noi”». Seguiranno: domenica 12 febbraio (ore 15.30, Cisl Milano – via Tadino 23), «L’impegno del sindacato per le seconde generazioni»; domenica 25 marzo (ore 15.30, Casa del Pane, Casello Ovest Porta Venezia), «Tre continenti a Milano. Il 22° Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina»; domenica 15 aprile (ore 15.30, Last, via Graziano Imperatore 40), «Last: un laboratorio interculturale a Milano».

“Varese. Esperienze silenziose di fratellanza autentica” è percorso parallelo che vuole essere una proposta di conoscenza e incontro tra le giovani generazioni della città e del territorio con alcune esperienze di solidarietà, un cammino che parte dal Vangelo, ma che vuole essere aperto a persone di culture e le religioni differenti. Il primo incontro si terrà domenica 22 gennaio alle ore 15.30 al Centro Accoglienza gestito dalla Cooperativa Sociale «Intrecci» (via Conciliazione, 2): «Ero straniero e mi avete accolto». Seguono domenica 19 febbraio (ore 13.30, Casa Circondariale «I Miogni» – via F. Morandi 5), «Ero in carcere e siete venuti a trovarmi» (con iscrizione obbligatoria entro il 23 gennaio); domenica 18 marzo (Mensa delle Suore dell’Istituto dell’Addolorata – via B. Luini 9), «Ho avuto fame e mi avete dato da mangiare»; domenica 15 aprile (Casa di Accoglienza San Carlo – via S. Maria Maddalena 14), «Bussate e vi sarà aperto».

Info: www.coeweb.orgwww.azionecattolicamilano.it.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi