Arte, fede e cultura 2014

Il corso “Arte Fede Cultura” giunge all’ottava edizione nell’anno accademico 2041/2015. L’Ufficio Beni Culturali dell’Arcidiocesi di Milano, in collaborazione con l’Istituto Superiore di Scienze Religiose, propone come tema di riflessione “Nutrire il pianeta”. Si tratta di un tema centrale, richiamato alla nostra attenzione da EXPO 2015, che interpella tutti e stimola ciascuno a una responsabilità quotidiana e concreta. La tematica riveste un ruolo peculiare per i cristiani, chiamati a rispondere all’impellente problema della fame fisica dell’uomo che attualmente investe un numero sempre più alto di persone anche nelle nostre città. Esiste inoltre “un nutrire” l’interezza della persona umana che consiste nel garantirle i veri valori, quali la dignità e la libertà. Tutto questo per i cristiani non può prescindere dalla fede in Dio quale vero “nutrimento” per l’uomo. L’argomento sarà affrontato attraverso la metodologia caratterizzante questo percorso, tramite approfondimenti teologici e biblici arricchiti dal “linguaggio del bello”, ossia da una lettura appropriata dei diversi linguaggi artistici (figurativi, letterari, musicali, cinematografici) che lungo i secoli fino a oggi ci presentano una riflessione sul tema in questione.

Lo sguardo, concentrato sull’universo occidentale, si amplierà anche a culture e religioni con le quali costruire un confronto costruttivo. Il corso, che ha come titolo l’accorata invocazione di Gesù all’interno dell’unica preghiera da lui insegnataci, il Padre Nostro: “DACCI OGGI IL NOSTRO PANE QUOTIDIANO”, si riferisce sia alla necessità del pane che giornalmente dà forza al corpo dell’uomo e che a tutti va garantito sia il desiderio di un altro cibo parimenti indispensabile che solo Dio può donare all’uomo perché viva nel Bene, nel Vero, nel Bello.

Il corso quest’anno sarà diviso in due sezioni: la prima, di quattro lezioni, si svolgerà nei sabato mattina di novembre 2014 (8,15,22,29) e avrà come sottotitolo: “Il Signore Dio prese l’uomo e lo pose nel giardino perché lo coltivasse e lo custodisse» (Gn 2,15). La seconda sezione, più ampia, nei sabato mattina di febbraio e marzo 2015 (7, 14, 21, 28/02 – 7, 14, 21/03) avrà come sottotilo: “Io sono il pane della vita” (Gv 6,35).

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi