In vista dell’Esposizione universale un progetto articolato in tre aree tematiche, sostenuto da Regione Lombardia e Camera di commercio di Monza e Brianza

di Cristina CONTI

Expo

Arte, design e rispetto dell’ambiente. Questo il tris su cui punta la Brianza in vista dell’Esposizione universale e alla base del progetto di rete “Meet Brianza Expo”, premiato da Regione Lombardia. Il bando prevede complessivamente un budget di 639.90 euro, con un contributo di Regione Lombardia pari a 319.545 euro e di Camera di commercio di Monza e Brianza pari a 110 mila euro, mentre la parte restante sarà garantita dai partecipanti alle attività progettuali di autofinanziamento.

In vista di Expo verranno promosse le eccellenze del territorio, coinvolgendo attivamente i turisti e confermando gli asset di un territorio vivace e ricco di opportunità. Il progetto “Meet Brianza Expo” si articola in tre aree tematiche capaci di valorizzare l’economia reale per renderla più appetibile sia per i visitatori della manifestazione che per i cittadini che abitano il territorio. «L’Esposizione universale è un evento a impatto lungo, che certo parte da Milano, ma genera opportunità per tutta la Lombardia – commenta Carlo Edoardo Valli, presidente della Camera di Commercio brianzola -. E in primo luogo per la Brianza, storicamente terra di impresa, nota per l’intraprendenza e l’operosità delle sue imprese, dei suoi laboratori artigiani».

A partire dalle eccellenze artistiche del territorio e dalla valorizzazione dei beni monumentali, promuovendo un palinsesto di eventi attorno al sistema delle ville di delizia, con “Ville Aperte- special edition 2015”, un programma di aperture straordinarie per tutto il periodo di Expo. Con il coordinamento della Provincia di Monza e Brianza, verranno creati anche circuiti e itinerari ad hoc, ampliando le reti culturali presenti sul territorio, l’associazionismo e il settore privato.

La Camera di Commercio coordinerà invece “Brianza Design District”, un’esperienza che permetterà ai turisti di conoscere i settori artigianali del territorio (legno-arredo, tessile e design) e alle aziende locali di avere nuovo mercato. Il progetto “Natura & Green”, infine, promuoverà il turismo “alternativo” proponendo a scolaresche e famiglie itinerari tematici, punti di attrazione caratteristici e un ricco calendario di attività. «Il grande lavoro di squadra al quale hanno partecipato tanti Comuni della Brianza dimostra il valore autentico della proposta, basata non su iniziative spot, ma su filiere organizzate e know-how maturato nel tempo: il vero patrimonio di questo territorio», aggiunto il presidente della Provincia Gigi Ponti.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi