La prossima edizione della Quattro Giorni non sarà rivolta solo a catechisti e catechiste, ma a tutti quanti hanno a cuore la crescita nella fede dei ragazzi

di Antonio COSTABILE
Responsabile Servizio per la Catechesi

L’itinerario d’Iniziazione cristiana per bambini e ragazzi con le loro famiglie nella comunità cristiana, che a livello diocesano si sta elaborando per la fase 7 – 11 anni, chiede necessariamente un percorso di formazione per coloro che nelle nostre comunità cristiane hanno a cuore per i piccoli il cammino d’introduzione all’incontro personale con Cristo e l’inserimento progressivo nel tessuto della vita stessa delle comunità.

Con il nuovo anno pastorale, perciò, l’invito per la tradizionale Quattro Giorni  è da estendere non solo alle catechiste, ma a quanti hanno a cuore la crescita nella fede dei ragazzi. Saranno queste le persone da cui partire per dare vita a comunità educanti. Inoltre, la Quattro Giorni darà avvio alla formazione specifica sul territorio della diocesi, nelle zone pastorali e nei decanati nell’arco di ogni anno pastorale. In particolare, nel prossimo anno si vorrà privilegiare un percorso di formazione di chi poi andrà ad avviare il primo anno dei nuovi itinerari. Non si tratterà solo di conoscere nei dettagli l’itinerario specifico di ogni anno, in particolare per la fase di accompagnamento dai 7 agli 11 anni, ma di sviluppare le dinamiche intrinseche al cammino, di condividere all’interno della comunità educante le scelte di fondo che l’itinerario contiene, di mettere in comune le forze, le energie per compiere con genitori e figli un cammino integrato, di avviare un reale inserimento nella vita della comunità cristiana.

Come verrà attuata la proposta di formazione? Già nei prossimi mesi si chiederà di costituire o rinnovare un’équipe decanale della catechesi per l’Ic formata da un presbitero o un diacono, responsabile, da alcuni catechisti/e, tutti futuri membri di comunità educanti. Nei primi mesi del prossimo anno pastorale, dopo la Quattro Giorni di settembre, sotto la guida del Servizio diocesano per la Catechesi si avvierà un percorso di formazione a livello di zona pastorale per i membri dell’equipe decanali. In seguito, con modalità ancora da definire e col supporto sempre del Servizio diocesano, si avvieranno nei decanati percorsi di formazione specifica per catechisti/e delle parrocchie e comunità pastorali con l’impegno diretto delle équipe decanali.

Il desiderio è di poter favorire la partecipazione di molti ai percorsi di formazione per creare un sentire comune, far acquisire nuove metodologie, attuare nel tempo un profondo rinnovamento dei cammini d’iniziazione cristiana nelle nostre comunità, valorizzando certo tutte le ricchezze che già ci sono, e insieme sostenendo un cammino comune di chiesa nel rispetto della creatività e varietà dei contesti locali.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi