Tutela dell’ambiente, rapporto con clienti e fornitori, politiche verso i dipendenti. Questi gli ambiti scelti dalle aziende lombarde

di Cristina CONTI

lavoro

È di 1,5 miliardi di euro l’impegno sociale delle imprese in Lombardia. A dirlo è un’indagine della Camera di Commercio di Milano su 400 imprenditori del capoluogo e delle altre province.

Donazioni ad associazioni benefiche e onlus, attività di volontariato, sponsorizzazione di eventi per raccogliere fondi da destinare a enti che si occupano di servizi no profit. Sono circa 90mila le attività imprenditoriali di Milano che nel 2014 hanno contribuito a qualche iniziativa nel sociale. Un impegno che riguarda più di 200mila imprese in tutta la regione.

Nella classifica, dopo Milano, arrivano Brescia (con 200 milioni di euro per 30mila imprese coinvolte), Bergamo (con oltre 150 milioni per 24mila imprese), Varese con quasi 120 milioni per 19mila attività), Monza Brianza (rispettivamente 76 milioni e 11mila aziende), Cremona (53 milioni e 8mila realtà), Lecco (45 milioni per circa 7mila), Sondrio (31 milioni e 5mila), Lodi (29 milioni per 4mila).

Nella città della Madonnina diminuiscono le donazioni rispetto al 2013, passando dal 36 al 32 per cento sul totale di chi si è impegnato in azioni di responsabilità sociale. Ma aumentano le sponsorizzazioni di eventi culturali e sportivi (dal 3 al 14 per cento) e le partnership per progetti di solidarietà (dallo 0,3 al 4 per cento circa).

Quest’anno, in generale, cresce sensibilmente il numero di chi si è impegnato nella responsabilità sociale (si è raggiunto il 73,3 per cento, rispetto al 71,3 dello scorso). Ma è anche aumentato il peso di chi motiva la mancata azione virtuosa con la scarsità di risorse economiche a disposizione. Chi è già coinvolto in questo tipo di attività lo resta nella stesa misura del 2013 nel 73,5 per cento dei casi, anche se c’è un 18 per cento che ha ridotto il proprio investimento contro un 8 che dichiara di averlo invece aumentato.

Tutela dell’ambiente, rapporto con clienti e fornitori, politiche verso i dipendenti. Questi gli ambiti in cui le aziende si sono più impegnate quest’anno. E la Camera di Commercio di Milano dedica un servizio, lo Sportello Csr, gestito dall’azienda speciale Formaper, proprio per promuovere la responsabilità sociale di impresa. «Sensibilizzare su questo tema significa incoraggiare un mercato più equo, efficiente e competitivo. In questo senso siamo attivi da tempo per appoggiare e offrire assistenza e sostegno alle aziende che vogliono migliorare la loro gestione con prassi sempre più responsabili», spiega Massimo Ferlini, membro della giunta della Camera di Commercio di Milano.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi