FEDE CRISTIANAE PLURALITÀ DELLE RELIGIONI


Redazione

Giovedì 11 marzo dalle ore 18.15 alle 20 presso l’Aula Magna del Centro Paolo VI (corso Venezia, 11) si terrà un incontro Piero Coda, presidente dell’Associazione Teologica Italiana, sul tema «Fede cristiana e pluralità delle religioni». L’incontro si inserisce nel percorso "Cattedra del Dialogo", un’iniziativa promossa dal Servizio per l’Ecumenismo e il dialogo della Diocesi, che intende offrire alla città e alla diocesi ambrosiana l’opportunità di incontrare esponenti del dialogo, sia interconfessionale sia interreligioso.

Nei primi incontri della cattedra del dialogo – con A. Louf, A. Piovano, G. Khodr, M. de Vries, D. Castenetto – è stato avviato un percorso di riflessione e confronto ecumenico sulla vita secondo lo Spirito, nella convinzione che esso possa costituire un terreno fecondo per scoprire sia il patrimonio comune che già lega tra loro tutti i battezzati in Cristo, sia i diversi frutti che l’unico Spirito ha suscitato in ogni tradizione confessionale.

Questa presa di coscienza della vita secondo lo Spirito come novità che caratterizza il fatto cristiano può offrire ai battezzati una comune e più profonda consapevolezza della propria identità e, così, favorire il loro incontro con le altre religioni, la cui presenza interpella non tanto ogni singola confessione, ma l’intera ecumene cristiana che professa Gesù Cristo Signore e Salvatore.

Pertanto, accanto al percorso che accosta spiritualità ed ecumenismo, la cattedra del dialogo inizia a proporre anche riflessioni e confronti sul problema del dialogo interreligioso.

L’appuntamento di quest’anno è particolarmente interessante e vedrà come relatore Piero Coda, torinese classe 1955, professore ordinario di teologia trinitaria presso la Pontificia Università Lateranense e presidente dell’ATI (Associazione Teologica Italiana), consultore del Pontificio Consiglio per il dialogo interreligioso e membro della Pontificia Accademia Teologica.

Tra i suoi scritti ricordiamo: la trilogia Evento pasquale. Trinità e storia (1984), Il negativo e la Trinità. Ipotesi su Hegel (1987), L’altro di Dio. Rivelazione e kénosis in S. Bulgakov (1998); due pubblicazioni, una in dialogo con E. Severino (1999), l’altra con S. Zavoli (2000); e, infine, la sua recente opera Il logos e il nulla. Trinità religioni mistica (2003).

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi