A Fieramilanocity la Fiera del consumo critico e di stili di vita sostenibili: i mezzi elettrici più innovativi, tecnologia applicata alla sostenibilità, laboratori per riutilizzare materiali di recupero e imparare ad autoprodurre cosmetici, abiti, giochi e molto altro

“Fa’ la cosa giusta!” compie dieci anni di vita e li festeggia dal 15 al 17 marzo a Milano, nei padiglioni di Fieramilanocity, proponendo centinaia di prodotti innovativi, servizi e attività per rendere la vita quotidiana più giusta e sostenibile per l’uomo, per l’ambiente e per le nostre tasche. L’appuntamento è organizzato da Terre di mezzo Eventi e Insieme nelle Terre di mezzo onlus. L’edizione 2012 ha visto la partecipazione di oltre 67 mila visitatori, 700 espositori e 2000 studenti appartenenti a 100 scuole di ogni ordine e grado.

La sezione speciale di quest’anno sarà dedicata alla mobilità sostenibile  e ospiterà al suo interno la seconda edizione di Elettrocity,  la fiera-mercato dedicata ai veicoli elettrici in tutte le declinazioni, organizzata in collaborazione con Gespi SpA. Oltre 100 saranno i veicoli elettrici che si potranno provare e acquistare a Elettrocitycon l’assistenza di tutte le più importanti aziende italiane: automobili, microcar, moto e scooter, biciclette a pedalata assistita, personal mover e veicoli commerciali. Tutti i veicoli a due ruote potranno essere testati sul circuito interno, mentre le auto elettriche e le microcar potranno essere provate su strada per scoprire tutti i vantaggi della mobilità a basso impatto ambientale. Non mancheranno nuove proposte dall’universo a pedali grazie alla presenza di produttori, associazioni di ciclisti e istituzioni che porteranno in fiera bici tradizionali o pieghevoli e i nuovi progetti di mobilità urbana. E per chi verrà a “Fa’ la cosa giusta!” in bicicletta ci sarà un ampio parcheggio in esterna e anche la possibilità di imparare a riparare la propria bici partecipando a uno dei corsi della Ciclofficina. Anche i più piccoli potranno imparare come muoversi in città, in bici e a piedi, grazie a spettacoli educativi e alla pratica su un mini-circuito realizzato ad hoc per loro su cui potranno fare pratica di educazione stradale.

Ai bimbi saranno dedicate molte altre iniziative tra cui animazioni, attività pratiche e creative come laboratori di cucina dedicati e persino un laboratorio per imparare a  costruire giocattoli utilizzando materiali di recupero, a cura della Cooperativa sociale Il Varco. I piccoli partecipanti di “Rifiamo: giochi fai da te!” saranno sensibilizzati a una cultura del ricicloe allo stesso tempo potranno liberare tutta la loro creatività dando vita a giocattoli e composizioni creative. Tra le novità di quest’anno,la piazza “Pianeta dei piccoli” si trasformerà in un Ludobus, una vera ludoteca itinerante di giochi della tradizione popolare dove i bambini potranno giocare, socializzare e divertirsi riscoprendo i giochi semplici di una volta come flipper, calcetti e trottole.

Quest’anno il progetto di cucina contro gli sprechi Cozinha Brazil, organizzato da Sesi – organizzazione non profit brasiliana che promuove servizi sociali rivolti ai lavoratori dell’industria e ai loro familiari – e presentato nel 2012, tornerà in chiave italo-brasiliana. Quest’anno i cuochi brasiliani, oltre a proporre laboratori di cucina con le parti “di scarto” degli alimenti, in cui imparare a preparare ottimi piatti con le parti meno valorizzate dei prodotti che entrano nelle nostre dispense, organizzeranno corsi di formazione in collaborazione con il Comune di Milano.

Tra le novità di questa edizione vi sarà l’area Artigiani tecnologici, che presenterà aziende, associazioni e laboratori che propongono l’utilizzo di tecnologie innovative come l’incisione laser e le stampanti 3D (che permettono di creare oggetti tridimensionali a partire da fogli o fili di plastica fusa) per la realizzazione di oggetti realmente a km zero, perché prodotti direttamente dal cliente finale. “Fa’ la cosa giusta!” sarà anche quest’anno occasione per imparare a fare da sé, con un’ampia offerta di laboratori di autoproduzione. Si parte dalla cucina, con incontri dedicati alla pasta madre e di cake design con coloranti e prodotti sostenibili. Altri workshop saranno focalizzati sullele tecniche base per realizzare accessori e capi di abbigliamento. Sarà per esempio possibile imparare a trasformare abiti che non utilizziamo più in capi completamente reinventati, a confezionare un bracciale o una collana partendo da scarti di tessuto e persino a realizzare da sé un paio di stivali o ballerine, grazie a un laboratorio di ecocalzatura. Ma  si potrà anche partecipare a workshop di autoproduzione di cosmetici naturali e biologici per la cura di viso e corpo (latte detergente, struccante, maschera, balsamo labbra, scrub, crema corpo e deodorante) partire da prodotti naturali, all’interno dei workshop a cura di GreenMe.it o di DeabyDay. Non mancheranno degustazioni e incontri per scoprire sapori, caratteristiche organolettiche e gli abbinamenti migliori tra cibi e bevande.

L’edizione di quest’anno riserverà particolare attenzione alle aziende e al B2B, in cui gli operatori della green economy avranno uno spazio dedicato per incontrare i propri clienti e fornitori. Non mancheranno centinaia di aziende, associazioni e cooperative che presenteranno in fiera i loro prodotti, servizi e iniziative. Undici le sezioni tematiche dedicate all’arredamento sostenibile, alla moda etica, al mondo dell’infanzia, al turismo consapevole, alla cosmesi naturale, all’associazionismo e al commercio equo e solidale.

Gli orari

Venerdì 15 marzo: 9-21
Sabato 16 marzo: 9-22
Domenica 17 marzo: 10-20
Ingresso con catalogo, acquistabile all’entrata al prezzo di 6 euro.
Per i minori di 14 anni l’ingresso è gratuito.
Info: tel. 02.89409670 – www.falacosagiusta.org

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi