L’Arcivescovo Angelo Scola ha incontrato i catechisti dei Cresimandi in occasione della presentazione del cammino dei 100 Giorni 2012

di Simona BRAMBILLA

100gg_cresimandi

«Educazione è generazione, è un prolungamento della procreazione. Nella parola procreazione, il pro indica non un davanti, ma un oltre: Dio crea perché da un oltre viene la vita. La procreazione indica la generazione, l’introdurre alla vita e al suo senso pieno e voi siete nella chiesa mandati in forma specifica a spiegare in che senso Gesù è la via, la verità e la vita, che secondo la comunità cristiana è la strada per imparare il proprio volto».
Con queste parole l’arcivescovo Scola ha voluto sottolineare, nel suo intervento all’incontro di presentazione dei 100 Giorni Cresimandi 2012, l’importanza del faticoso lavoro degli educatori e dei catechisti. Non solo, ha anche voluto lanciare un monito, un’ esortazione a continuare a svolgere questo duro compito, ma insieme, in comunità.
«Se la proposta catechetica è un frammento tra tanti frammenti tra la scuola, lo sport ecc, la proposta educativa si sfalda, perché ha bisogno di unità. L’unità è all’origine della vita, non è una composizione di frammenti, o è all’inizio o non c’è. Bisogna che la proposta catechetica resti dentro una proposta di vita – ha continuato il Cardinal Scola -. Giustamente voi parlate dell’importanza del gruppo, ma io vi spingo ad andare oltre al gruppo perché è meglio usare la parola comunità. I ragazzi e le ragazze devono imparare fin da piccoli un’appartenenza stabile alla chiesa, alla comunità».
Per riuscire a ricomporre la proposta educativa che sempre più oggi si sfalda, bisogna, secondo l’Arcivescovo, lavorare congiuntamente. «È finito il tempo del catechista isolato, bisogna che ci sia una comunità educante composta dal catechista, dal sacerdote, dai genitori, dagli educatori e dagli animatori che insieme sono esempio di esperienza. La grande sfida dell’educazione non è parlare dei valori, ma far fare l’esperienza dei valori».
Erano moltissimi gli educatori e le catechiste accorsi da tutte le zone pastorali della Diocesi questo pomeriggio all’Auditorium dell’Istituto Salesiano di Sant’Ambrogio. Francesca per esempio è una giovane catechista ed educatrice di Novate Milanese che da alcuni anni segue i ragazzi di prima e di seconda media nell’insegnamento religioso.
«Noi cerchiamo di essere vicino a questi ragazzi offrendo loro qualcosa di diverso da quello che il mondo di oggi offre – spiega -. Vorremmo che sviluppassero uno spirito critico che li accompagni per tutta la loro vita. Per questo cerchiamo di accompagnarli nel cammino spirituale anche dopo la cresima, ma è nei 100 giorni che precedono il sacramento che viene fatto il lavoro più profondo. I miei ragazzi fortunatamente rispondono con entusiasmo, ciò da la forza anche a noi per continuare questo lungo lavoro».
Le parole di Francesca sottolineano il delicato momento che i ragazzi affronteranno nei 100 giorni prima del famoso appuntamento del 2 giugno allo stadio Meazza, dove i giovani incontreranno l’arcivescovo Angelo Scola.
Tale appuntamento ha una rilevanza particolare quest’anno in quanto si terrà nei giorni del VII Incontro Mondiale delle Famiglie.
Non si tratterà di una semplice coincidenza di date, ma di un momento culminante di Family 2012. Per questa ragione anche i 100 Giorni ripropongono il tema di Milano 2012: “La famiglia: il lavoro e la festa”. Naturalmente le tematiche vengono ritradotte nello stile di animazione proprio dei 100 Giorni integrando la catechesi e la preparazione alla Confermazione con immagini e suggestioni accattivanti per i ragazzi.
«Il tema del sussidio guida per i 100 giorni quest’anno è “Lo spettacolo dello spirito” – spiega don Samuele Marelli, responsabile del Servizio Ragazzi di Pastorale Giovanile -. Per riproporre l’argomento della famiglia ai giovani abbiamo voluto usare la metafora del circo che racchiude nelle sue suggestioni le dinamiche della famiglia, del lavoro e della festa».

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi