Presieduta dal Responsabile dell'Ufficio, collabora alle iniziative proposte

L’Ufficio è affiancato dalla Consulta per i migranti, “che vede la presenza di organismi ecclesiali o di ispirazione cristiana operanti nel settore e di esperti dello stesso ambito” (cost. 267, § 3).
Essa è presieduta dal Responsabile dell’Ufficio ed è composta da:

a) i Responsabili dell’Ufficio per la Pastorale Missionaria, della Caritas Ambrosiana, del Servizio per l’Ecumenismo e il Dialogo, del Servizio per il Catecumenato, del Servizio per la Catechesi, del Servizio per i Giovani, del Servizio per i Ragazzi, gli Adolescenti e l’Oratorio, del Servizio per la Pastorale Scolastica, dell’Ufficio per le Comunicazioni Sociali;

b) i presbiteri e i diaconi che svolgono il loro ministero presso la Cappellania dei Migranti e le altre strutture pastorali per comunità di stranieri (parrocchie personali, missioni con cura d’anime, cappellanie);

c) i rappresentanti di organismi ecclesiali e di ispirazione cristiana che operano nell’ambito dell’immigrazione;

d) laici e religiosi appartenenti alle comunità di fedeli stranieri maggiormente presenti in Diocesi;

e) esperti in materia di immigrazione.

 L’Ufficio è affiancato dalla Consulta per i migranti, “che vede la presenza di organismi ecclesiali o di ispirazione cristiana operanti nel settore e di esperti dello stesso ambito” (cost. 267, § 3).
Essa è presieduta dal Responsabile dell’Ufficio ed è composta da:

a) i Responsabili dell’Ufficio per la Pastorale Missionaria, della Caritas Ambrosiana, del Servizio per l’Ecumenismo e il Dialogo, del Servizio per il Catecumenato, del Servizio per la Catechesi, del Servizio per i Giovani, del Servizio per i Ragazzi, gli Adolescenti e l’Oratorio, del Servizio per la Pastorale Scolastica, dell’Ufficio per le Comunicazioni Sociali;

b) i presbiteri e i diaconi che svolgono il loro ministero presso la Cappellania dei Migranti e le altre strutture pastorali per comunità di stranieri (parrocchie personali, missioni con cura d’anime, cappellanie);

c) i rappresentanti di organismi ecclesiali e di ispirazione cristiana che operano nell’ambito dell’immigrazione;

d) laici e religiosi appartenenti alle comunità di fedeli stranieri maggiormente presenti in Diocesi;

e) esperti in materia di immigrazione.

  L’Ufficio è affiancato dalla Consulta per i migranti, “che vede la presenza di organismi ecclesiali o di ispirazione cristiana operanti nel settore e di esperti dello stesso ambito” (cost. 267, § 3).
Essa è presieduta dal Responsabile dell’Ufficio ed è composta da:

a) i Responsabili dell’Ufficio per la Pastorale Missionaria, della Caritas Ambrosiana, del Servizio per l’Ecumenismo e il Dialogo, del Servizio per il Catecumenato, del Servizio per la Catechesi, del Servizio per i Giovani, del Servizio per i Ragazzi, gli Adolescenti e l’Oratorio, del Servizio per la Pastorale Scolastica, dell’Ufficio per le Comunicazioni Sociali;

b) i presbiteri e i diaconi che svolgono il loro ministero presso la Cappellania dei Migranti e le altre strutture pastorali per comunità di stranieri (parrocchie personali, missioni con cura d’anime, cappellanie);

c) i rappresentanti di organismi ecclesiali e di ispirazione cristiana che operano nell’ambito dell’immigrazione;

d) laici e religiosi appartenenti alle comunità di fedeli stranieri maggiormente presenti in Diocesi;

e) esperti in materia di immigrazione

 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi