Besana Brianza, Brugherio, Giussano, Muggiò e Seveso aderiscono al progetto promosso da Afi, Forum Regionale delle Associazioni familiari della Lombardia, Acli Lombardia e Scuola di Economia Civile per favorire buone pratiche, mutuo aiuto e collaborazione

Un programma condiviso di attività di promozione della famiglia: è quanto si impegnano a realizzare i Comuni di Besana Brianza, Brugherio, Giussano, Muggiò e Seveso, concordi sull’utilità di una programmazione coordinata e condivisa delle politiche familiari.

I Comuni hanno aderito alla Rete Comuni Amici della famiglia promossa dall’Afi (Associazione Famiglie), dal Forum Regionale delle Associazioni familiari della Lombardia, dalle Acli Lombardia e dalla Scuola di Economia Civile e hanno sottoscritto un “Accordo”, con il quale dichiarano di condividere la necessità di attivare, promuovere e ampliare una Rete Comuni Amici della famiglia che favorisca nella comunità lo sviluppo di buone pratiche a promozione e sostegno della famiglia, di azioni di mutuo aiuto familiare, di percorsi di collaborazione, solidarietà e sostegno reciproco tra le famiglie in un rapporto di co-progettazione tra le famiglie stesse e le istituzioni locali.

In particolare, la Rete Comuni Amici della famiglia diventa luogo d’incontro e confronto tra i Comuni e l’associazionismo familiare per promuovere e diffondere buone pratiche, stimolare percorsi di collaborazione progettuale e operativa che valorizzino il ruolo della famiglia quale risorsa e soggetto sociale propositivo nelle comunità locali.

La Rete Comuni Amici della famiglia realizzerà buone pratiche per lo sviluppo e la qualificazione di politiche con le famiglie che valorizzino e potenzino le capacità, le idee, le esperienze concrete promosse dalle famiglie stesse. La Rete Comuni Amici della famiglia inoltre ne stimolerà la partecipazione attiva e concreta. Attiverà strumenti condivisi per il sostentamento del reddito delle famiglie, prendendo in considerazione l’esperienza positiva dell’organizzazione finanziaria del Comune di Castelnuovo del Carda, a partire dall’applicazione del Fattore Famiglia Comunale.

In collaborazione con Afi, la Rete promuoverà inoltre la diffusione del progetto “Famiglia Portavalori” e delle diverse buone pratiche dallo stesso proposte. Promuoverà ancora un circuito di economia civile, attivando nuove forme di autofinanziamento e di welfare generativo e partecipato.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi