Redazione

La Commissione per le Nuove Chiese e le Strutture Religiose del territorio ha in particolare i seguenti compiti:

a) favorire l’interesse per il problema delle nuove chiese e le altre strutture necessarie per l’attività pastorale in modo che sia partecipato, nei suoi vari aspetti, dall’intera comunità diocesana e, più in generale, fare opera di sensibilizzazione dell’opinione pubblica;

b) promuovere la raccolta dei fondi necessari sia a livello generale, in particolare in occasione dell’apposita giornata annuale (con la colletta obbligatoria annessa: cf cost. 329, § 1, lett. c), sia in riferimento a specifici progetti, suggerendo e incoraggiando modalità di partecipazione delle comunità parrocchiali interessate e forme di gemellaggio tra comunità, secondo le indicazioni sinodali (cf cost. 330, § 1);

c) sostenere la ricerca di forme di arte sacra, da impiegare per la nuova edilizia di culto, adeguate ai tempi, incoraggiando occasioni di rapporto e di confronto con il mondo degli artisti e, più in generale, degli operatori nel campo dell’arte sacra;

d) a partire dalle segnalazioni delle comunità parrocchiali, dei decani e dei Vicari episcopali di zona, predisporre e aggiornare un programma diocesano di costruzione, ampliamento o ristrutturazione di centri parrocchiali, da sottoporre periodicamente all’attenzione dell’Ufficio Amministrativo Diocesano e, successivamente, all’approvazione degli organismi competenti (Consiglio Episcopale, Consiglio per gli Affari Economici della Diocesi, Collegio dei Consultori).

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi