L'Arcidiocesi di Milano, attraverso il proprio Ufficio del turismo, organizza un pellegrinaggio ambrosiano a Roma dal 4 al 6 ottobre 2016. Lo guiderà S.E. Mons. Mario Delpini, Vicario generale della diocesi. Per le iscrizioni al pellegrinaggio ci si deve rivolgere direttamente alla agenzia “Duomo viaggi”, la quale ha predisposto - a scelta - un trasferimento in treno ed uno in bus.

Roma

«Auspico che quanti giungeranno a Roma in occasione dell’Anno Santo, o vivranno l’esperienza del pellegrinaggio verso le tante mete proposte dalle Chiese locali, possano sentire, come i discepoli di Emmaus, il Signore accanto a loro quale compagno di viaggio».

            È questo l’augurio – contenuto in un recente messaggio alle Pontificie Accademie convocate sul tema “Ad Limina Petri” – che Papa Francesco ha rivolto a tutti i viandanti dello spirito.

            Ed è con lo stesso sentire che l’Arcidiocesi di Milano, attraverso il proprio Ufficio del turismo, organizza un pellegrinaggio ambrosiano a Roma dal 4 al 6 ottobre 2016.

Lo guiderà S.E. Mons. Mario Delpini, Vicario generale della diocesi.

            Gli ambrosiani vivranno così – in una dimensione comunitaria – il Giubileo della Misericordia e al contempo avranno l’occasione per partecipare alla udienza pubblica che Francesco terra in piazza S. Pietro.

            L’episodio dei discepoli di Emmaus – narrato da Luca (24,13-53) – non è circoscritto, come un certo immaginario comune ha fissato, al solo cammino di “andata”. Determinante è il ritorno ed il mandato a tutti i discepoli.

            Proprio da quest’ultimo deriva l’idea di “Chiesa in uscita” proposta da Francesco ed in quest’ultimo si radica il messaggio del Giubileo. Così infatti si legge ai vv. 45-48: Allora aprì loro la mente all’intelligenza delle Scritture e disse: «Così sta scritto: il Cristo dovrà patire e risuscitare dai morti il terzo giorno e nel suo nome saranno predicati a tutte le genti la conversione e il perdono dei peccati, cominciando da Gerusalemme. Di questo voi siete testimoni».

            Per le iscrizioni al pellegrinaggio ci si deve rivolgere direttamente alla agenzia diocesana “Duomo viaggi”, la quale ha predisposto – a scelta – un trasferimento in treno ed uno in bus.

 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi