Le celebrazioni nel paese natale di don Luigi Monza (a 60 anni dalla sua morte) si concludono con un concerto di violino nella chiesa parrocchiale di Santa Maria Assunta,

di Maria Teresa ANTOGNAZZA

Con il concerto di sabato 29 novembre, alle 21, nella chiesa parrocchiale di Santa Maria Assunta, si concludono gli eventi per ricordare i 20 anni di attività dell’associazione “La Nostra Famiglia” a Cislago (Varese), paese natale del fondatore beato don Luigi Monza, di cui nel 2014 si ricorda il sessantesimo della morte.

L’evento, organizzato all’interno degli appuntamenti “E20 di bene”, è di notevole spessore culturale: il maestro Matteo Fedeli suonerà infatti con un prezioso Antonio Stradivari 1715 “ex Bazzini”, uno strumento che fa parte di una strettissima cerchia di violini costruiti dal celebre liutaio nel pieno del suo periodo d’oro e che è considerato tra i migliori al mondo, insieme al Cremonese di proprietà della città di Cremona.

Per la cittadina di Cislago questo appuntamento segna un ulteriore motivo di riconoscenza per la presenza de “La Nostra Famiglia”. Era il 20 ottobre 1994 quando si inaugurava la comunità per minori di via Cavour 108: un progetto fortemente voluto dall’associazione, che voleva che nel luogo natale di don Luigi ci fosse una realtà al servizio dei bambini. Così venne realizzata una struttura che inizialmente ospitò bambini con forme diverse di disabilità e di disagio, allontanati dalle loro famiglie con decreto del Tribunale per i minorenni.

La struttura era già stata pensata come multifunzionale: da qui l’avvio di un servizio psicologico, che a partire dal 1999 entrò a far parte dei servizi accreditati dall’Asl nell’ambito della rete “La Nostra Famiglia” e quindi fu aperto a qualsiasi famiglia ne avesse bisogno per i propri figli.

La crescente domanda di questo servizio e le difficoltà organizzative e gestionali che il servizio residenziale della comunità comportava fecero sì che nel 2005 si intervenisse sulla struttura per renderla adeguata a ospitare un Centro di riabilitazione ambulatoriale, capace di rispondere non più col solo servizio di psicologia, ma anche con la presenza di logopediste e psicomotriciste, oltre che neuropsichiatri, ai bisogni che Cislago e i paesi vicini manifestavano, soprattutto per i bambini più piccoli.

Oggi è sempre più forte il legame tra la struttura di Cislago e le altre sedi dell’associazione presenti in provincia di Varese, a Vedano Olona e a Castiglione Olona.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi