Moltissimi giovani e adulti di Ac sono coinvolti come volontari, capi équipe, Rol, in una gara di generosità e disponibilità

di Valentina Soncini
presidente Azione cattolica ambrosiana

valentina soncini

In occasione del bellissimo incontro tra Benedetto XVI e i ragazzi, i giovanissimi e gli educatori dell’Ac il 30 ottobre 2010, il Pontefice ebbe a dire: «Quando aderite all’Azione cattolica dite a voi stessi e a tutti che amate la Chiesa, che siete disposti ad essere corresponsabili con i Pastori della sua vita e della sua missione, in un’associazione che si spende per il bene delle persone, per i loro e vostri cammini di santità». Ora a Milano tutta l’Azione cattolica ambrosiana è desiderosa di mostrare con affetto il proprio benvenuto al Papa con parole di saluto e soprattutto con gesti di disponibilità, segno di una partecipazione che nello spirito di comunione si fa missione, impegno, annuncio. Stiamo così vivendo un movimento crescente di coinvolgimento che parte dai ragazzi e arriva a giovani e adulti. Un primo gesto concreto che l’Azione cattolica ragazzi propone a tutti e diffonde in questo periodo è la “Star light”, cioè la lampada luminosa da accendere nelle case il 2 giugno sera per formare una grande scia di luce che esprima il desiderio di comunione e di preghiera con il Pontefice e con tutti i partecipanti alla Festa delle testimonianze. Moltissimi giovani e adulti di Ac sono coinvolti come volontari, capi équipe, Rol, in una gara di generosità e disponibilità. Accanto a loro, lo stesso Centro diocesano e tante famiglie di Ac insieme alle loro parrocchie ospiteranno chi verrà a Milano. L’Ac ambrosiana sabato prossimo nel pomeriggio vivrà un evento di festa aperto a tutti con la “Camminata del Sì” tra Magenta e Mesero per affidare a santa Gianna Beretta Molla la buona riuscita del VII Incontro mondiale delle famiglie, per imparare da lei come dire quotidianamente il nostro sì nella fede. Questo evento raccoglie tutti i percorsi dell’anno di formazione sul tema “La famiglia: il lavoro e la festa” che hanno coinvolto soci e non soci di tutte le fasce d’età. Sarà una festa all’insegna di quell’accoglienza che tra poco potremo esprimere a tutte le famiglie del mondo e al Papa. Infine un’altra modalità con la quale l’Ac di Milano esprime il suo benvenuto al Papa sarà l’incontro festoso «Vivere la festa, abitare il mondo. L’impegno dell’Ac per la famiglia, il lavoro, la festa». con tutti i soci dell’Ac italiana e della Fiac (Federazione internazionale delle Azioni cattoliche) che saranno a Milano il 2 giugno mattina (ore 10- 13), presso l’Istituto Maria Consolatrice. Dal 2 pomeriggio saremo con tutti, insieme a Benedetto XVI, pronti a vivere questa grande occasione con la disponibilità e il desiderio di ricevere dal Santo Padre parole importanti che ci confermino ancora una volta nel cammino di sequela del Signore Gesù, viatico eccezionale per partire verso un’altra importante metà: l’Anno della fede.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi