Il nuovo centro in zona Molise-Calvairate può accogliere fino a 30 persone, di cui 10 minori. Il progetto è finanziato da Fondazione De Agostini

È stato inaugurato sabato scorso  a Milano in via Monte Velino 17, nel quartiere Molise-Calvairate – un nuovo Centro Socio Educativo per giovani ed adulti con disabilità multipla. Il progetto, realizzato dall’Associazione “La nostra Comunità” e patrocinato dalla Regione Lombardia, è stato fortemente sostenuto dai genitori, dalle famiglie, dai volontari e dagli operatori del Centro e attuato con il contributo della Fondazione De Agostini, come riconoscimento del valore sociale di questo nuovo servizio per la città di Milano.

«“La Nostra Comunità” è un’associazione milanese che dal 1981 opera nella zona periferica est della città esprimendo l’impegno del volontariato locale a favore delle persone con disabilità e delle loro famiglie», dicono gli organizzatori. «Da sempre è impegnata nella promozione umana delle persone con disabilità, alle quali rivolge percorsi di maturazione, conoscenza, realizzazione e autonomia. L’Associazione è divenuta negli anni un luogo dove ciascuno – disabile, professionista, volontario – vive, impara a conoscere, a scegliere, a esprimersi, a desiderare e ad integrarsi».

Da qui, l’esigenza di dare concretezza all’impegno dell’associazione con l’apertura del nuovo Centro socio educativo “Il Mappamondo” che punta a garantire fin dall’infanzia, alla persona con disabilità, l’opportunità di accedere a servizi educativi che siano di supporto nella crescita e nell’apprendimento; sostenere la famiglia attraverso servizi di accompagnamento psicologico e pedagogico; integrare l’offerta educativa della città di Milano, implementando con un nuovo centro di utilità sociale una zona periferica oggi priva di risorse.

Il centro “Il Mappamondo” occupa una sede di circa 500 mq completamente ristrutturata e potrà accogliere fino a 30 soggetti con disabilità multipla medio-grave, di cui 10 minori, per offrire loro non solo un luogo accogliente e bello dove crescere, ma anche un sostegno e una cura nella costruzione di un “progetto di vita” teso a soddisfare i bisogni di autonomia e aggregazione. Questo è possibile grazie alla presenza di operatori motivati, formati e competenti, capaci di seguire l’educazione e la crescita di soggetti anche con significative disabilità.

La struttura è stata pensata e realizzata, negli spazi e negli arredi, come un centro polifunzionale, dove poter svolgere contemporaneamente diverse attività educative, espressive e ricreative che andranno a sviluppare abilità ed attitudini di ogni soggetto preso in carico.

La Fondazione De Agostini, da sempre attenta e sensibile ai bisogni delle persone con disabilità e promotrice di importanti interventi socio-educativi, sostiene la fase di start up del progetto per garantire la continuità dell’offerta, in attesa dell’accreditamento dei servizi da parte del Comune di Milano.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi