Domenica 2 giugno l'inaugurazione di un nuovo “polmone” naturale a beneficio della popolazione

di Cristina CONTI

Un luogo per ricordare Family 2012, la visita di Papa Benedetto XVI a Milano e la festa che ha visto protagoniste centinaia di migliaia di famiglie provenienti da ogni parte del mondo

Domenica 2 giugno, alle 15, al Parco Nord verrà inaugurata una nuova area in ricordo dell’evento che la città ha ospitato lo scorso anno. «Quando è stata smontata la struttura, che ha ospitato l’incontro delle famiglie con il Papa, 12 ettari di terreno, che prima facevano parte dell’aeroporto, sono stati consegnati al Parco Nord. Una parte di questo territorio ospiterà un bosco, l’altra sarà destinata alla popolazione», spiega Riccardo Gini, direttore del Parco Nord. Un nuovo polmone verde alla periferia della città e un’intera area in cui i cittadini potranno ritrovarsi nel tempo libero, sorgeranno a pochi passi da dove sorgeva l’ingresso per lo spiazzo in cui si sono ritrovate le famiglie per ascoltare il Papa, mentre un cippo commemorerà il VII Incontro mondiale delle famiglie.

Rispetto per gli altri, solidarietà, gioia nello stare insieme, fecondità. Tanti gli aspetti dell’essere famiglia su cui si è concentrato il Family 2012. E proprio in quest’ottica è nata l’idea di creare nel parco una nuova area, con nuovi alberi, dove le persone potessero ritrovarsi e stare in mezzo alla natura.

L’inaugurazione avrebbe dovuto essere il 24 marzo, ma è stata rimandata a causa della forte pioggia. E così si è arrivati al 2 giugno, a un anno di distanza dalla visita di Benedetto XVI. Gli alberi sono già stati piantati e nei prossimi mesi verranno costruiti i vialetti. Ci saranno piste ciclabili e percorsi pedonali: sarà un posto pubblico, a disposizione dei cittadini. «In questo modo abbiamo voluto ricordare anche il grande lavoro delle guardie ecologiche volontarie, che sono state in grado di rimettere in ordine il parco già poche ore dopo il passaggio di un milione di persone. Ma non bisogna dimenticare nemmeno il grande senso civico di coloro che hanno partecipato all’evento in modo ordinato e con molto rispetto per l’ambiente», commenta Gini.

Una pietra con un’iscrizione ricorderà, invece, l’evento e i suoi protagonisti. Una festa che Milano, a distanza di un anno, non ha ancora dimenticato. «È stata davvero una bella esperienza vedere tante persone che pur di seguire il Papa sono state disposte ad arrangiarsi, a mangiare per terra, a stare in piedi lunghe ore, ad affrontare tanti disagi. Hanno partecipato in molti, tutti ben motivati. È stato un evento indimenticabile, che ha insegnato qualcosa a tutti. Speriamo anzi che momenti del genere si possano ripetere», aggiunge.

Alla cerimonia parteciperanno, compatibilmente con gli altri impegni istituzionali della giornata, le autorità locali, il sindaco di Bresso e don Luca Violoni, in rappresentanza della Fondazione Milano Famiglie 2012.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi