Presentiamo le linee progettuali curate dal Servizio Nazionale per la Pastorale Giovanile della Conferenza Episcopale Italiana: uno strumento per sostenere il lavoro nei territori e tradurre nella pratica le indicazioni dei vescovi e del Papa emerse dal Sinodo dei Vescovi sui giovani.


Dare casa al futuro

Per due anni abbondanti, la parola “giovani” è risuonata in mille discorsi, pensieri, progetti, lettere pastorali, studi, articoli… E nello stesso tempo Roma, con i lavori dei vescovi, l’incontro dei giovani con il Papa, il Sinodo a ottobre 2019, è stata il centro dove si sono svolti diversi appuntamenti di rilievo.

Due parole sono risuonate più di altre: discernimento e sinodalità.

L’esperienza fatta chiede di essere ripresa ovunque vi sia la presenza di una comunità cristiana, fosse anche la più piccola e sperduta.

Occuparsi di come consegnare ai giovani la speranza cristiana, significa anche interrogarsi sul fatto di come dobbiamo convertire il nostro essere cristiani e dunque anche le nostre azioni.

Per fare questo non c’era bisogno di scrivere un altro documento. Per questo motivo il Servizio Nazionale per la Pastorale Giovanile della CEI ha pensato che un lavoro di sintesi potesse essere utile: a queste pagine hanno contribuito direttamente almeno una cinquantina di persone provenienti dai diversi territori ed esperienze ecclesiali, e dalle diverse latitudini italiane. Non è mancato un confronto con alcuni altri uffici della Segreteria generale.

Come scrive don Michele Falabretti, reponsabile del Servizio Nazionale per la Pastorale Giovanile della CEI, «in questo testo nessuno troverà ricette facili o norme da applicare. Ci siamo accontentati di far emergere quelle parole che, nel cammino degli ultimi anni, si sono rivelate efficaci per poter rispondere all’urgenza di una semplice domanda: “e ora, cosa dobbiamo fare?”. Accettare la complessità di questo tempo, non significa rassegnarsi all’impossibilità e tantomeno cedere alle lusinghe di certa banale superficialità.

È possibile assolvere al compito di annunciare il Vangelo oggi: con questa convinzione, allo stesso tempo umile e sincera, vogliamo offrire uno strumento di lavoro che renda possibile collocarsi in questo tempo preparandosi ad accogliere l’umanità di Dio che si è manifestata in Gesù e che viene ancora nella vita di ciascuno. Anche in questo consiste il compito del Servizio Nazionale: sostenere il cammino e la crescita dei territori, in una logica di sussidiarietà. Speriamo di aver assolto, almeno in parte, a questa buona intenzione, che ha fatto lavorare molti alla preparazione di questo strumento».

PRESENTAZIONE DELLA PUBBLICAZIONE
Le linee progettuali a cura del Servizio Nazionale per la Pastorale Giovanile della CEI ruotano attorno a nove parole suddivise in tre aree, perché vanno riferite ai tre soggetti pastorali fondamentali: gli educatori, i giovani e la comunità cristiana: «tutte e tre le aree rivelano soggetti che sono chiamati a entrare in una dinamica sinergica».

La prima area: Le attenzioni e competenze della Pastorale Giovanile
Le prime tre parole indicano le attenzioni e competenze necessarie per chi si offre al servizio educativo.

Esserci: accompagnamento, ascolto, prossimità
Comunicare: il mondo digitale e social tra opportunità e limiti
Aprire luoghi: spazi educativi di incontro e di ascolto, l’oratorio

La seconda area: La formazione dei giovani
In ambito ecclesiale la formazione ha come scopo quello di far crescere «donne e uomini capaci di vivere da fratelli, aperti nella speranza al mondo di domani che non sarà lo stesso di adesso e che non sarà nemmeno degli adulti di oggi».

Chiamati: il rapporto tra vita-fede-vocazione
Responsabili: la coscienza e il saper fare discernimento
Unici: corpo-sessualità-spiritualità

La terza area: La vita della comunità
La comunità cristiana è chiamata a interrogarsi sulla propria identità in un profondo e condiviso movimento di conversione e rinnovamento.

Comunione: sinodalità, pensare e agire insieme
Annuncio: liturgia, spiritualità incarnata
Diaconia: cura, servizio, sussidiarietà

Servizio Nazionale per la Pastorale Giovanile (a cura di), Dare casa al futuro. Linee progettuali per la Pastorale Giovanile italiana.

Gli educatori interessati a questa pubblicazione potranno ritirarne gratuitamente una copia (fino ad esaurimento della disponibilità) presso il Servizio per i Giovani e l’Università (via San Carlo, 2 – Seveso – MB; tel. 0362 647500; e-mail: giovani@diocesi.milano.it) a partire dal 26 agosto 2019.

Ti potrebbero interessare anche: