Quattro appuntamenti fino al 26 dicembre nell'ambito di "Vivilduomo"


Redazione

Per iniziativa della Veneranda Fabbrica del Duomo e all’interno del progetto “VivilDuomo”, che nel 2010 ha come finalità principale l’avvio del restauro della Guglia maggiore, si terrà il ciclo di concerti organistici “L’organo del Duomo di Milano. Un grande protagonista in Cattedrale”. Sono in programma quattro concerti: il 7 e il 14 ottobre, l’11 novembre e il 26 dicembre.
L’iniziativa vuol far conoscere e valorizzare l’organo Mascioni – Tamburini custodito dalla Cattedrale milanese, un monumento sonoro unico, con 15.800 canne, 5 tastiere, 180 registri sonori, 5 consolles differenti: è il più grande organo moderno esistente in Italia, secondo in Europa ed è decimo al mondo. La storia del Duomo è sempre stata legata al suo organo. Ne abbiamo notizia fin dalla sua fondazione: la prima risale al 1394, quando erano passati solo sette anni dalla posa della prima pietra della Cattedrale.
Giovedì 7, alle 19, suonerà l’organista inglese di fama internazionale Christopher Herrick, su musiche di Alfred Hollins (1865-1942), Percy Fletcher (1879-1942), Camille Saint-Saëns (1835-1921), Aleander Guilmant (1837-1911).
Le altre date della rassegna sono:
giovedì 14 ottobre, alle 19, concerto per organo e orchestra, organista Emanuele Carlo Vianelli, orchestra Musici della Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano, brani di Marco Enrico Bossi (1861-1925);
giovedì 11 novembre, alle 19, concerto per clarinetto e organo, organista Alessandro La Ciacera, clarinettista Lorenzo Paini, musiche di Edward German (1862-1936), Charles Villiers Stanford (1809-1847), Jehan Alain (1911-1940), Luciano Migliavacca (1919), Alessandro La Ciaciera (1979), Nikolaj A. Rimskij-Korsakov (1844-1908);
26 dicembre, Concerto di Natale.
Subito dopo i concerti del 7 e 14 ottobre e dell’11 novembre sono previste anche visite guidate al grande organo del Duomo (con prenotazione obbligatoria: tel. 334.6407079).
Info: numero verde 800.528477 – info@vivilduomo.it Per iniziativa della Veneranda Fabbrica del Duomo e all’interno del progetto “VivilDuomo”, che nel 2010 ha come finalità principale l’avvio del restauro della Guglia maggiore, si terrà il ciclo di concerti organistici “L’organo del Duomo di Milano. Un grande protagonista in Cattedrale”. Sono in programma quattro concerti: il 7 e il 14 ottobre, l’11 novembre e il 26 dicembre.L’iniziativa vuol far conoscere e valorizzare l’organo Mascioni – Tamburini custodito dalla Cattedrale milanese, un monumento sonoro unico, con 15.800 canne, 5 tastiere, 180 registri sonori, 5 consolles differenti: è il più grande organo moderno esistente in Italia, secondo in Europa ed è decimo al mondo. La storia del Duomo è sempre stata legata al suo organo. Ne abbiamo notizia fin dalla sua fondazione: la prima risale al 1394, quando erano passati solo sette anni dalla posa della prima pietra della Cattedrale.Giovedì 7, alle 19, suonerà l’organista inglese di fama internazionale Christopher Herrick, su musiche di Alfred Hollins (1865-1942), Percy Fletcher (1879-1942), Camille Saint-Saëns (1835-1921), Aleander Guilmant (1837-1911).Le altre date della rassegna sono:giovedì 14 ottobre, alle 19, concerto per organo e orchestra, organista Emanuele Carlo Vianelli, orchestra Musici della Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano, brani di Marco Enrico Bossi (1861-1925);giovedì 11 novembre, alle 19, concerto per clarinetto e organo, organista Alessandro La Ciacera, clarinettista Lorenzo Paini, musiche di Edward German (1862-1936), Charles Villiers Stanford (1809-1847), Jehan Alain (1911-1940), Luciano Migliavacca (1919), Alessandro La Ciaciera (1979), Nikolaj A. Rimskij-Korsakov (1844-1908);26 dicembre, Concerto di Natale.Subito dopo i concerti del 7 e 14 ottobre e dell’11 novembre sono previste anche visite guidate al grande organo del Duomo (con prenotazione obbligatoria: tel. 334.6407079).Info: numero verde 800.528477 – info@vivilduomo.it

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi