L'Autodromo brianzolo ospita una due-giorni dedicata al primo Salone del turismo lento e del fumetto eccellente


Redazione

Sabato 18 settembre si inaugura all’Autodromo di Monza il primo Salone del turismo lento e del fumetto eccellente. Nona Arte e Turismo uniti in un sodalizio slow. Una mostra dedicata a Topolino nell’80° anniversario delle sue strisce, un omaggio a Rodolphe Topffer, padre storico del fumetto, un regalo per il 300° numero di Lupo Alberto e un viaggio indimenticabile nell’arte di Osamu Tezuka, padre del fumetto e dell’animazione giapponese, sono solo alcuni degli eventi che animano il calendario della manifestazione, con incontri, convegni, stand di espositori provenienti da tutta Italia, laboratori per i ragazzi tenuti dall’Accademia Disney e tante altre curiosità tutte da scoprire sul posto!
“Sloworld” è la prima edizione di una fiera pensata e realizzata da Betania scs onlus in collaborazione con la Fondazione Franco Fossati (Museo del Fumetto) e Touch Contents videoproduzioni, allo scopo di esaltare il connubio tra arte e turismo in un’esperienza fieristica unica e imperdibile. “Sloworld” si presenta quest’anno con una manifestazione che unisce fumetto e turismo, due ambiti in cui il concetto di slow è sinonimo di scelta qualitativa, e si sta già ampliando a settori contigui (enogastronomia, artigianato, espressioni artistiche e culturali). Turismo slow e fumetto slow, uniti dalla stessa filosofia: quella di non bruciare l’esperienza, sia essa di viaggio, di lettura o di piacevole arricchimento.
Mostre a tema, workshop, conferenze ed eventi legheranno la manifestazione alla città. L’eccellenza del fumetto non è mai stata così presente. La volontà di coniare una nuova manifestazione, “Sloworld”, è la risposta alle necessità di dare una casa a quegli espositori che condividono un nuovo concetto fieristico e a quel pubblico curioso, aperto alla sperimentazione tra linguaggi, alle “contaminazioni” tra generi e forme espressive differenti e alla dialettica tra fumetto, illustrazione e animazione. Questo il tema intorno al quale è stata cucita la sintesi ideale per la fiera, così da essere una piazza per diverse tipologie di espositori e creare intersezioni tra gli stand, le mostre e il contesto territoriale.
La manifestazione è sostenuta da Regione Lombardia, Provincia di Monza e Brianza, Camera di Commercio di Monza e Brianza, Comune di Monza e ha il patrocinio di Ministero del Turismo, Commissione Europea Rappresentanza a Milano, Expo 2015, Enit (Ente Nazionale Italiano per il Turismo).
Info: www.sloworld.eu Sabato 18 settembre si inaugura all’Autodromo di Monza il primo Salone del turismo lento e del fumetto eccellente. Nona Arte e Turismo uniti in un sodalizio slow. Una mostra dedicata a Topolino nell’80° anniversario delle sue strisce, un omaggio a Rodolphe Topffer, padre storico del fumetto, un regalo per il 300° numero di Lupo Alberto e un viaggio indimenticabile nell’arte di Osamu Tezuka, padre del fumetto e dell’animazione giapponese, sono solo alcuni degli eventi che animano il calendario della manifestazione, con incontri, convegni, stand di espositori provenienti da tutta Italia, laboratori per i ragazzi tenuti dall’Accademia Disney e tante altre curiosità tutte da scoprire sul posto!“Sloworld” è la prima edizione di una fiera pensata e realizzata da Betania scs onlus in collaborazione con la Fondazione Franco Fossati (Museo del Fumetto) e Touch Contents videoproduzioni, allo scopo di esaltare il connubio tra arte e turismo in un’esperienza fieristica unica e imperdibile. “Sloworld” si presenta quest’anno con una manifestazione che unisce fumetto e turismo, due ambiti in cui il concetto di slow è sinonimo di scelta qualitativa, e si sta già ampliando a settori contigui (enogastronomia, artigianato, espressioni artistiche e culturali). Turismo slow e fumetto slow, uniti dalla stessa filosofia: quella di non bruciare l’esperienza, sia essa di viaggio, di lettura o di piacevole arricchimento.Mostre a tema, workshop, conferenze ed eventi legheranno la manifestazione alla città. L’eccellenza del fumetto non è mai stata così presente. La volontà di coniare una nuova manifestazione, “Sloworld”, è la risposta alle necessità di dare una casa a quegli espositori che condividono un nuovo concetto fieristico e a quel pubblico curioso, aperto alla sperimentazione tra linguaggi, alle “contaminazioni” tra generi e forme espressive differenti e alla dialettica tra fumetto, illustrazione e animazione. Questo il tema intorno al quale è stata cucita la sintesi ideale per la fiera, così da essere una piazza per diverse tipologie di espositori e creare intersezioni tra gli stand, le mostre e il contesto territoriale.La manifestazione è sostenuta da Regione Lombardia, Provincia di Monza e Brianza, Camera di Commercio di Monza e Brianza, Comune di Monza e ha il patrocinio di Ministero del Turismo, Commissione Europea Rappresentanza a Milano, Expo 2015, Enit (Ente Nazionale Italiano per il Turismo).Info: www.sloworld.eu Cos’è lo Slow Tourism – Lo Slow Tourism si propone di sostenere e valorizzare forme di turismo lento e strutturare prodotti turistici ecosostenibili, per mettere in rete le risorse ambientali e rurali. Si tratta di una nuova filosofia di viaggio, che propone itinerari di qualità, con percorsi ciclabili, itinerari fluviali a bordo di canoe, piccole imbarcazioni o houseboat, con l’ippoturismo, la vacanza in caravan e camper, gli itinerari enogastronomici, con itinerari intermodali come per esempio l’abbinamento barca+bici. Un concetto di turismo che punta a vivere la natura senza fretta, godendo delle sue bellezze e dei suoi scorci sorprendenti. Lo Slow Tourism è dunque una tipologia di turismo che si propone quale alternativa al tutto e subito, che riporta il turista, per un breve arco di tempo – quello della vacanza o del fine settimana – a ricaricare le proprie energie allineando il proprio ritmo a quello naturale del fluire del tempo, a quello dell’ambiente naturale, concedendosi il lusso di “osservare”, “gustare”, “sostare”, e soprattutto di non guardare l’orologio, pensando di essere comunque in ritardo. – Il programma (https://www.chiesadimilano.it/or/ADMI/pagine/00_PORTALE/2010/Il_programma.pdf)

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi