Redazione

Mercoledì 2 dicembre, alle 21, presso l’Auditorium di Milano, è in programma un tributo a Frank Sinatra del cantante Matteo Brancaleoni.
La serata è organizzata dal Fondo Dmd – amici di Emanuele per la ricerca sulla Distrofia Muscolare di Duchenne, nato in collaborazione con l’Associazione La Nostra Famiglia per sostenere la ricerca svolta dal Policlinico di Milano e dall’associazione stessa per individuare una cura per la Distrofia Muscolare di Duchenne. Emanuele è un ragazzo di 22 anni colpito dalla Dmd, figlio di un medico di base impegnato nell’attività di ricerca.
Nello scorso settembre il Fondo ha versato circa 105 mila euro per coprire il costo del contratto triennale di un tecnico di laboratorio laureato, assunto presso il Dipartimento di Scienze neurologiche dell’Università, che collaborerà alle ricerche di biologia molecolare e immunoistologiche nell’ambito del programma di ricerca sulla distrofia muscolare, volto allo studio delle cellule staminali nella terapia delle malattie neuromuscolari.
Con la serata del 2 dicembre prosegue la tradizione di “scovare” nuovi talenti in grado di offrire intense emozioni unitamente a un’alta qualità artistica. La presenza di un pubblico numeroso è stata finora la conferma migliore della bontà di queste iniziative.
Info, contatti e biglietti: tel. 02.26680088 – pietroluigi.tardini@fastwebnet.it – www.fondodmd.it Mercoledì 2 dicembre, alle 21, presso l’Auditorium di Milano, è in programma un tributo a Frank Sinatra del cantante Matteo Brancaleoni.La serata è organizzata dal Fondo Dmd – amici di Emanuele per la ricerca sulla Distrofia Muscolare di Duchenne, nato in collaborazione con l’Associazione La Nostra Famiglia per sostenere la ricerca svolta dal Policlinico di Milano e dall’associazione stessa per individuare una cura per la Distrofia Muscolare di Duchenne. Emanuele è un ragazzo di 22 anni colpito dalla Dmd, figlio di un medico di base impegnato nell’attività di ricerca.Nello scorso settembre il Fondo ha versato circa 105 mila euro per coprire il costo del contratto triennale di un tecnico di laboratorio laureato, assunto presso il Dipartimento di Scienze neurologiche dell’Università, che collaborerà alle ricerche di biologia molecolare e immunoistologiche nell’ambito del programma di ricerca sulla distrofia muscolare, volto allo studio delle cellule staminali nella terapia delle malattie neuromuscolari.Con la serata del 2 dicembre prosegue la tradizione di “scovare” nuovi talenti in grado di offrire intense emozioni unitamente a un’alta qualità artistica. La presenza di un pubblico numeroso è stata finora la conferma migliore della bontà di queste iniziative.Info, contatti e biglietti: tel. 02.26680088 – pietroluigi.tardini@fastwebnet.it – www.fondodmd.it

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi