Al Villaggio Barona una tre giorni di incontri, in bilico tra la letteratura, lo spettacolo e la società, sul tema della marginalità. Apertura venerdì 6 alle 18.30 con un happy hour solidale. A seguire l'intervento di Mario Calabresi

Stefania CECCHETTI
Redazione

Mario Calabresi, Walter Siti, Moni Ovadia, Andrea Vitali. Bastano questi nomi per intuire che il festival delle Letterature e delle società che si svolgerà al Villaggio Barona (via Ettore Ponti 21, Milano) dal 5 al 7 giugno è un appuntamento da non perdere. A tema, la letteratura che racconta gli ultimi, le periferie, l’handicap. I margini, insomma. E “Scrivere sui margini” è infatti il titolo della rassegna promosso dal Villaggio Barona insieme a diverse realtà socio culturali (tra le altre: la Cooperativa Chico Mendes, l’Associazione Amici CeLIM, Terre di mezzo editore e la rivista Valori) con la collaborazione del Comune di Milano.
Opening venerdì 5 alle 18.30 con un happy hour equo e solidale a cui parteciperà anche l’assessore alle politiche sociali del Comune di Milano Mariolina Moioli. Alle 20.30 Mario Calabresi, neo direttore de “La Stampa” e autore del libro La fortuna non esiste. Storie di uomini e donne che hanno avuto il coraggio di rialzarsi, recentemente uscito per Mondatori, sarà intervistato dal giornalista Alessandro Zaccuri.
Sempre Zaccuri condurrà anche gli altri incontri con l’autore: sabato 6 alle 18.30 con Walter Siti e domenica 7 alle 18 con Andrea Vitali. Ricco anche il calendario delle tavole rotonde: sulla disabilità (sabato alle 15.30), sulle periferie (sabato alle 17), sul tifo estremo nello sport (domenica alle 16.30).
Ci sarà poi spazio per il teatro con la compagnia Alma Rosè, che presenterà il suo spettacolo “Mapu Terra” venerdì alle 21.30 e una performance sul tema della cultura migrante insieme a Moni Ovaia sabato alle 21.15.
Non mancheranno animazione, giochi e laboratori per i più piccoli, mentre sabato dalle 15 alle 19 ci sarà l’occasione di conoscere un po’ più da vicino il Villaggio, la sua originalissima proposta di housing sociale e le numerose realtà socio-assistenziali che vi trovano spazio. Dopo un breve momento introduttivo alle 14.45, l’open day prevede visite guidate, ma sarà anche possibile spostarsi liberamente grazie a una piantina del Villaggio disponibile in piazza.
Il programma completo sul sito: www.scriveresuimargini.org Mario Calabresi, Walter Siti, Moni Ovadia, Andrea Vitali. Bastano questi nomi per intuire che il festival delle Letterature e delle società che si svolgerà al Villaggio Barona (via Ettore Ponti 21, Milano) dal 5 al 7 giugno è un appuntamento da non perdere. A tema, la letteratura che racconta gli ultimi, le periferie, l’handicap. I margini, insomma. E “Scrivere sui margini” è infatti il titolo della rassegna promosso dal Villaggio Barona insieme a diverse realtà socio culturali (tra le altre: la Cooperativa Chico Mendes, l’Associazione Amici CeLIM, Terre di mezzo editore e la rivista Valori) con la collaborazione del Comune di Milano.Opening venerdì 5 alle 18.30 con un happy hour equo e solidale a cui parteciperà anche l’assessore alle politiche sociali del Comune di Milano Mariolina Moioli. Alle 20.30 Mario Calabresi, neo direttore de “La Stampa” e autore del libro La fortuna non esiste. Storie di uomini e donne che hanno avuto il coraggio di rialzarsi, recentemente uscito per Mondatori, sarà intervistato dal giornalista Alessandro Zaccuri. Sempre Zaccuri condurrà anche gli altri incontri con l’autore: sabato 6 alle 18.30 con Walter Siti e domenica 7 alle 18 con Andrea Vitali. Ricco anche il calendario delle tavole rotonde: sulla disabilità (sabato alle 15.30), sulle periferie (sabato alle 17), sul tifo estremo nello sport (domenica alle 16.30). Ci sarà poi spazio per il teatro con la compagnia Alma Rosè, che presenterà il suo spettacolo “Mapu Terra” venerdì alle 21.30 e una performance sul tema della cultura migrante insieme a Moni Ovaia sabato alle 21.15.Non mancheranno animazione, giochi e laboratori per i più piccoli, mentre sabato dalle 15 alle 19 ci sarà l’occasione di conoscere un po’ più da vicino il Villaggio, la sua originalissima proposta di housing sociale e le numerose realtà socio-assistenziali che vi trovano spazio. Dopo un breve momento introduttivo alle 14.45, l’open day prevede visite guidate, ma sarà anche possibile spostarsi liberamente grazie a una piantina del Villaggio disponibile in piazza.Il programma completo sul sito: www.scriveresuimargini.org

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi