Redazione

Domenica 9 settembre, alle 20, l’Orchestra Verdi diretta da Vladimir Jurowski (che la settimana successiva inaugurerà anche la Stagione sinfonica all’Auditorium di Milano) sarà ospite del Teatro alla Scala, nel segno di una collaborazione tra la più giovane orchestra sinfonica milanese e la storica istituzione musicale della città.

Il programma è dedicato interamente a Johannes Brahms, simbolo del Romanticismo, e vede protagonista Salvatore Accardo con un vero gioiello della letteratura violinistica: il Concerto in Re maggiore per violino e orchestra op. 77. In programma, inoltre, la Sinfonia n. 1 in Do minore op. 68.

Il Concerto in Re maggiore per violino e orchestra op. 77 venne composto nel 1878 per il violinista Josef Joachim ed eseguito per la prima volta, sotto la direzione dell’autore, al Gewandhaus di Lipsia nell’anno successivo. Il concerto – articolato nei movimenti Allegro non troppo, Adagio, Allegro giocoso, ma non troppo vivace – è caratterizzato fin dal primo tempo da una grande cantabilità, che solo nell’ultimo movimento dà spazio a una scrittura virtuosistica di carattere tzigano.

Dal 1998 Vladimir Jurowski èospite regolare di alcune delle più prestigiose istituzioni musicali europee come il Teatro La Fenice di Venezia, la Welsh National Opera di Cardiff, il Covent Garden, il Théâtre Royal de la Monnaie di Bruxelles, il Festival Internazionale di Edimburgo, l’Opéra Bastille de Paris, la Komische Oper di Berlino, il Teatro Comunale di Bologna, il Teatro Comunale di Firenze, la Oslo Philharmonic, il Teatro di San Carlo di Napoli, il Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, la English National Opera, la Bayerischer Rundfunk, l’Orchestra Sinfonica di Milano “Giuseppe Verdi”, l’Orchestra Sinfonica della Rai di Torino, la Semperoper di Dresda, la Los Angeles Philharmonic, la Russian National Orchestra, la London Philharmonic, la Gürzenich Orchester di Colonia, la City of Birmingham Symphony Orchestra, la Rotterdam Philharmonic Orchestra, l’Ensemble Intercontemporain de Paris. Sta per diventare il dodicesimo Direttore Principale della London Philharmonic Orchestra.

Il vastissimo repertorio di Salvatore Accardo spazia dalla musica barocca a quella contemporanea. Suona regolarmente con le maggiori orchestre e con i più importanti direttori, affiancando all’attività di solista quella di direttore. Negli ultimi anni ha diretto, fra l’altro, all’Opera di Roma, all’Opera di Monte Carlo, all’Opéra di Lilla, oltre a numerosi concerti sinfonici. Nel corso della sua prestigiosa carriera ha ricevuto tra l’altro il Premio Abbiati della critica italiana per le sue eccezionali interpretazioni. Nel 1982 il presidente della Repubblica Pertini lo ha nominato Cavaliere di Gran Croce, la più alta onorificenza della Repubblica Italiana. Nel 2001 gli è stato conferito il prestigioso premio “Una vita per la Musica”.

La collaborazione tra la Verdi e il Teatro alla Scala si è andata consolidando lo scorso anno, con un primo concerto sinfonico. Nel 1996 la Verdi era stata impegnata in alcune produzioni ballettistiche (Coppelia e Il Gattopardo), accompagnando il corpo di ballo del prestigioso teatro milanese, e, sotto la direzione di Paul Connelly, in una produzione de La vedova allegra.

Info: tel. 02.83389.401/2/3 – www.laverdi.org

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi