Un progetto di Paola Scaglione e Andrea Soffiantini, con interventi musicali di Flavio Pioppelli, in scena al Teatro Sala Fontana

Omaggio a Eugenio Corti

Per i novant’anni del grande narratore Eugenio Corti un’originale trasposizione scenica ne rappresenta la vita e l’opera, lunedì 12 dicembre, al Teatro Sala Fontana di Milano (via Boltraffio 21), dopo i successi al Meeting di Rimini 2011 e quello del 3 dicembre al Teatro Giovanni Testori di Forlì.

Eugenio Corti è nato a Besana Brianza il 21 gennaio 1921) ed è noto soprattutto per il romanzo Il cavallo rosso, pubblicato dalle Edizioni Ares nel 1983, giunto alla 28ª edizione italiana e tradotto in otto lingue (francese, spagnolo, inglese, romeno, lituano, giapponese, serbo e olandese). All’autore, che continua a scrivere e pubblicare (tra le opere narrative si ricordano, I più non ritornano, Gli ultimi soldati del re, La terra dell’indio, L’isola del paradiso, Il Medioevo e altri racconti, la tragedia Processo e morte di Stalin, la raccolta di saggi Il fumo nel tempio…) sono stati conferiti vari riconoscimenti, tra cui l’Ambrogino d’Oro dal Comune di Milano (dicembre 2007), il premio Isimbardi dalla Provincia di Milano (dicembre 2009) e il premio “Lombardia per il Lavoro” dalla Regione Lombardia (9 febbraio 2010).

L’omaggio teatrale in occasione dei suoi novant’anni consiste in una scelta antologica delle sue pagine più intense. In scena Paola Scaglione, biografa e critica delle opere di Corti, con Andrea Soffiantini, attore che dagli esordi con Giovanni Testori coltiva l’arte del teatro di parola. Completa l’inedita compagnia il musicista forlivese Flavio Pioppelli. Soffiantini è Corti stesso, “interrogato” dalla Scaglione, voce che incarna tutti i lettori con cui lo scrittore brianzolo ha dialogato in decenni di intensa produzione letteraria, facendo ricorso a brani tratti dai suoi libri più grandi e diffusi, ma anche a momenti di colloquio estratti dall’intervista-biografia Parole scolpite. I giorni e l’opera di Eugenio Corti, che la stessa Scaglione ha scritto per Ares nel 2002.

Info e prenotazioni: tel. 02.69015733 / 606021 (lunedì-venerdì, 9.30-16); fontana.teatro@elsinor.net

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi