Aperte le iscrizioni alla seconda edizione del concorso cinematografico. La premiazione il 22 e 23 novembre al Piccolo Teatro Grassi, nel corso di un evento rivolto a tutta la cittadinanza

locandina souq film festival

L’anno scorso i corti iscritti alla competizione erano stati oltre 50 provenienti da dieci diversi paesi, venti erano state le opere selezionate, due i giorni di proiezioni al Piccolo Teatro di via Rovello e due erano stati anche i vincitori: la storia di un rifugiato-spazzino a Londra e un racconto sulla sofferenza femminile composto raccogliendo le scritte sulle porte dei servizi pubblici.

Ora, archiviata con successo la sua “prima volta”, torna il Souq Film Festival e riapre le iscrizioni per la sua seconda edizione. L’idea è quella di un concorso cinematografico internazionale per raccontare, attraverso dei cortometraggi, il tema della sofferenza urbana e cioè le difficoltà che accomunano gli abitanti delle aree metropolitane di tutto il mondo nella loro vita quotidiana.

Il Souq Film Festival è un’iniziativa promossa dal Souq, il centro studi della fondazione Casa della carità che si occupa proprio di sofferenza urbana.

«Per la sua immediatezza e la sua capacità di superare confini e differenze – spiega il presidente della fondazione don Virginio Colmegna – abbiamo pensato che il linguaggio cinematografico potesse essere uno strumento per raccontare a tutti, e in maniera comprensibile, una tematica complessa e multidisicplinare come quella della sofferenza urbana. Che poi è quella che le persone da noi accolte vivono ogni giorno sulla loro pelle ed è il tema, come dice il nome stesso, al centro delle attività di ricerca del nostro Souq».

L’obiettivo della manifestazione, realizzata in collaborazione con il Piccolo Teatro di Milano, è accrescere la consapevolezza della cittadinanza sui problemi che affliggono le nostre città. E, in quest’ottica, i vincitori del Souq Film Festival saranno premiati nel chiostro del Piccolo Teatro Grassi di Milano il 22 e il 23 novembre, nel corso di una due giorni di proiezioni aperte al pubblico.

Le iscrizioni al concorso saranno aperte fino al 10 settembre 2013 sul sito della manifestazione, sul sito della community Withoutabox, mentre la selezione ufficiale sarà annunciata il 15 ottobre.

I premi assegnati saranno due, quello della giuria e quello del pubblico, rispettivamente pari a 2000 e 1000 euro. Due anche le categorie nelle quali sarà possibile partecipare: documentaristico e di finzione. La giuria del festival sarà composta da: Giancarlo Zappoli, direttore di Mymovies.it; Adolfo Ceretti, criminologo e docente dell’Università di Milano Bicocca; Elena Dagrada, docente di storia e critica del cinema dell’Università degli Studi di Milano; Chiara Giaccardi, docente di sociologia e antropologia dei media dell’Università Cattolica di Milano e dai registi Simon Pietro De Domenico e Tommaso Landucci.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi