L’opera di Karol Wojtyla in scena al Teatro San Giuseppe, Sala della Comunità pastorale “Epifania del Signore”

Il giovane Karol Wojtyla

Martedì 24 aprile, alle 21, presso il Teatro San Giuseppe (via Italia 76, Brugherio), la Comunità pastorale “Epifania del Signore” propone La bottega dell’orefice, un’opera teatrale scritta negli anni giovanili da Karol Wojtyla, che sarà rappresentata dalla Compagnia Khorakhanè. Adattamento e regia, Aglaia Zannetti; con Enzo Giraldo, Aglaia Zannetti, Lorella De Luca, Gianluca Iacono e Andrea Abbattista; luci e proiezioni, Stefano Macchi.

La bottega dell’orefice, spunto per la riflessione inserito nel ciclo “Spazio alla famiglia” in occasione del prossimo Incontro mondiale delle famiglie di Milano, è soprattutto un’intensa metafora delle nozze, unione eterna e indissolubile che vince la fragilità dei sentimenti umani. In questi anni Aglaia Zannetti, regista della Compagnia Khorakhanè, ha adattato l’opera in una versione molto originale, con musica dal vivo, trattando del matrimonio e dei valori espressi dalla famiglia, attraverso le vicende di tre coppie di sposi e di altri personaggi, tra cui un vecchio orefice un po’ particolare, voce e guida, a volte inascoltata, delle coscienze dei protagonisti e dei loro giovani figli, che troveranno infine da soli la loro strada.

Prevendita: Libreria Amico Libro (via Italia, Brugherio; tel. 039.2873485).

Info: www.sangiuseppeonline.it

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi