Redazione

I valori dello sport, valido strumento per giungere alla pace, sono i protagonisti dell’originalissimo video australiano Tackling Peace attraverso cui il famoso regista Marc Radomsky lancia il messaggio di pace ed evidenzia il sogno di unire israeliani e palestinesi attraverso le regole del football australiano. Costruire la pace attraverso lo sport, fermando decenni di conflitti tra i due popoli del Medio Oriente con la creazione di una squadra di sportivi israeliani e palestinesi uniti dalla passione per il football, abbattendo le barriere dell’odio, della guerra e del razzismo.
La pace e lo sport scendono in campo a “Sport Movies & Tv 2010”, evento mondiale dedicato a Sport, Cinema, TV, Cultura e Comunicazione in programma a Milano dal 28 ottobre al 2 novembre.
L’evento si articola in 180 proiezioni, 7 convegni, 8 incontri, 3 workshop, 2 mostre, 9 eventi collegati, 4 conferenze stampa, 30 premiazioni e la partecipazione di 230 giornalisti. Il Festival è organizzato dalla Fédération Internationale Cinéma Télévision Sportifs, a cui aderiscono 103 Nazioni e che è riconosciuta dal Cio. I valori dello sport, valido strumento per giungere alla pace, sono i protagonisti dell’originalissimo video australiano Tackling Peace attraverso cui il famoso regista Marc Radomsky lancia il messaggio di pace ed evidenzia il sogno di unire israeliani e palestinesi attraverso le regole del football australiano. Costruire la pace attraverso lo sport, fermando decenni di conflitti tra i due popoli del Medio Oriente con la creazione di una squadra di sportivi israeliani e palestinesi uniti dalla passione per il football, abbattendo le barriere dell’odio, della guerra e del razzismo.La pace e lo sport scendono in campo a “Sport Movies & Tv 2010”, evento mondiale dedicato a Sport, Cinema, TV, Cultura e Comunicazione in programma a Milano dal 28 ottobre al 2 novembre.L’evento si articola in 180 proiezioni, 7 convegni, 8 incontri, 3 workshop, 2 mostre, 9 eventi collegati, 4 conferenze stampa, 30 premiazioni e la partecipazione di 230 giornalisti. Il Festival è organizzato dalla Fédération Internationale Cinéma Télévision Sportifs, a cui aderiscono 103 Nazioni e che è riconosciuta dal Cio.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi