Nell'ambito della Festa nazionale del commercio equo, una tavola rotonda sui prossimi Mondiali in Sudafrica e una mostra fotografica


Redazione

“Campi d’Africa” è lo slogan della tradizionale Festa nazionale del commercio equo, in programma al Pime di Milano (via Mosé Bianchi 94, Milano) dal 14 al 16 maggio. “Campi d’Africa” intesi non solo come campi di calcio, ma soprattutto come campi agricoli, con le annesse tematiche relative alla sicurezza alimentare e all’accesso a cibo e acqua. Tuttavia il calcio c’entra, eccome. Anche perché quest’anno ci sono i Mondiali in Sudafrica, una prima assoluta per questo continente. Tra poche settimane tutti i mass media del mondo saranno puntati sui nuovi mega-stadi di Johannesburg, Cape Town e delle altre città sudafricane, che ospiteranno le partite, e sui nuovi eroi contemporanei: quelle stelle del calcio che fanno sognare milioni di tifosi, africani in testa.
Ma prima, dietro e attorno a questi Mondiali, in Africa c’è il calcio giocato nelle strade, le aspettative e i sogni creati da questo sport, le storie di successo, ma anche le truffe. E soprattutto c’è il calcio “buono”, quello che salva tante vite perdute: dai bambini di strada agli ex soldati, dai giovani sbandati a ragazzini che semplicemente non hanno molto altro da fare.
Lo sport come strumento di educazione non è niente di nuovo. Eppure le molte esperienze in cui il calcio non è mero business, ma un’occasione positiva di incontro per bambini e giovani, continuano ad avere qualcosa di sorprendente ed edificante. Anche se restano realtà piccole e spesso nascoste. Ma che vale comunque la pena di raccontare.
Di questo si parlerà nella tavola rotonda che nell’ambito della Festa il Centro missionario Pime di Milano e il Centro sportivo italiano, in collaborazione con la Commissione diocesana per lo sport e il Centro orientamento educativo organizzano, sabato 15 maggio alle 11 al Centro Pime, sul tema “L’Africa in campo: non solo Mondiali. Il calcio che fa bene alla vita”. Intervengono Massimo Achini, presidente nazionale del Csi; Massimo Seregni, responsabile del Coordinamento e sviluppo Africa di Inter Campus; Anna Pozzi, curatrice del dossier “L’Africa in campo: Il calcio che fa bene alla vita”, pubblicato sul numero di maggio di Mondo e Missione. Verranno inoltre presentati il videoclip di Gabriele Salvatores sull’esperienza di Inter Campus in varie parti del mondo, la Campagna “Tutti in campo contro il traffico dei bambini" di Terre des Hommes e Ecpat e l’iniziativa Altrimondiali, to South Africa by matatu, Milano-Nairobi-Johannesburg.
Durante la fiera verrà esposta anche la Mostra fotografica “L’Africa nel pallone”. “Campi d’Africa” è lo slogan della tradizionale Festa nazionale del commercio equo, in programma al Pime di Milano (via Mosé Bianchi 94, Milano) dal 14 al 16 maggio. “Campi d’Africa” intesi non solo come campi di calcio, ma soprattutto come campi agricoli, con le annesse tematiche relative alla sicurezza alimentare e all’accesso a cibo e acqua. Tuttavia il calcio c’entra, eccome. Anche perché quest’anno ci sono i Mondiali in Sudafrica, una prima assoluta per questo continente. Tra poche settimane tutti i mass media del mondo saranno puntati sui nuovi mega-stadi di Johannesburg, Cape Town e delle altre città sudafricane, che ospiteranno le partite, e sui nuovi eroi contemporanei: quelle stelle del calcio che fanno sognare milioni di tifosi, africani in testa.Ma prima, dietro e attorno a questi Mondiali, in Africa c’è il calcio giocato nelle strade, le aspettative e i sogni creati da questo sport, le storie di successo, ma anche le truffe. E soprattutto c’è il calcio “buono”, quello che salva tante vite perdute: dai bambini di strada agli ex soldati, dai giovani sbandati a ragazzini che semplicemente non hanno molto altro da fare.Lo sport come strumento di educazione non è niente di nuovo. Eppure le molte esperienze in cui il calcio non è mero business, ma un’occasione positiva di incontro per bambini e giovani, continuano ad avere qualcosa di sorprendente ed edificante. Anche se restano realtà piccole e spesso nascoste. Ma che vale comunque la pena di raccontare.Di questo si parlerà nella tavola rotonda che nell’ambito della Festa il Centro missionario Pime di Milano e il Centro sportivo italiano, in collaborazione con la Commissione diocesana per lo sport e il Centro orientamento educativo organizzano, sabato 15 maggio alle 11 al Centro Pime, sul tema “L’Africa in campo: non solo Mondiali. Il calcio che fa bene alla vita”. Intervengono Massimo Achini, presidente nazionale del Csi; Massimo Seregni, responsabile del Coordinamento e sviluppo Africa di Inter Campus; Anna Pozzi, curatrice del dossier “L’Africa in campo: Il calcio che fa bene alla vita”, pubblicato sul numero di maggio di Mondo e Missione. Verranno inoltre presentati il videoclip di Gabriele Salvatores sull’esperienza di Inter Campus in varie parti del mondo, la Campagna “Tutti in campo contro il traffico dei bambini" di Terre des Hommes e Ecpat e l’iniziativa Altrimondiali, to South Africa by matatu, Milano-Nairobi-Johannesburg.Durante la fiera verrà esposta anche la Mostra fotografica “L’Africa nel pallone”.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi